FANDOM


Da non confondere con Apocrifi


Quotebg2
"Apocrypha è il reame di Hermaeus Mora, il Principe Daedrico del Destino e della Conoscenza. Molti di coloro che sono giunti in cerca di sapienza proibita sono rimasti qui per sempre."
―Schermata di caricamento[src]

Apocrypha è il Piano dell'Oblivion appartenente a Hermaeus Mora, il Principe Daedrico del Destino, Conoscenza e Memoria. Fa la sua comparsa per la prima volta nell'espansione di Skyrim The Elder Scrolls V: Dragonborn. Il Sangue di Drago dovrà visitare il reame nel corso della missione principale del DLC.

DescrizioneModifica

AspettoModifica

Apocrypha Interno 2

Un'inquietante visione di Apocrypha.

Quotebg2
"Le pagine fluttuavano su un vento mistico che lui [Morian Zenas] non poteva sentire."
―Seif-ij Hidja[src]
Così come Hermaeus Mora, Apocrypha è in costante mutamento. Il suo ambiente è pieno di conoscenza nascosta e proibita, assai pericolosa per gli incauti. Il reame è circondato da un infinito mare di tossico liquido verde sempre in tempesta, dal quale emergono giganteschi tentacoli oleosi che si contorcono sulle onde e frustano coloro che vi si avvicinano troppo. Alcune zone del Piano sono totalmente buie, immerse in un'oscurità che infligge danno. Il terreno calpestabile è costituito da numerosi arcipelaghi e da consumati e labirintici edifici di pietra simili a cattedrali. Isole ed edifici sono connessi da ponti di unto metallo nero in perenne movimento. Alcuni di questi ponti e corridoi si muovono autonomamente, stirandosi e piegandosi come tentacoli per rendere accessibili determinate aree o tenere lontani gli intrusi.

L'elemento più presente ad Apocrypha, tuttavia, sono i libri di conoscenza proibita, neri e senza titolo, che costituiscono la sterminata biblioteca del Daedra. Enormi cataste di materiale leggibile emergono dalle acque del mare velenoso, e gli scaffali che costeggiano le sale e le pareti sono letteralmente stipati di antichi rotoli e riviste fumanti; cumuli di libri e carte sono sparsi per i pavimenti, e addirittura interi edifici sono costruiti da pile di libri contorti. I libri sono sorvegliati e custoditi da cercatori e abissali, la principale forza di sicurezza di Apocrypha.

AtmosferaModifica

Il cielo è coperto da una sterminata e indistinta nuvola verde, con un enorme vuoto vorticante al centro molto simile a quello presente nel Tumulo dell'Anima. In vari punti del cielo si aprono portali dai quali sbucano gli onnipresenti tentacoli. Lo stesso Hermaeus Mora usa tali portali quando desidera comunicare con qualcuno presente nel suo reame, e talvolta anche quando il suo interlocutore si trova all'esterno.

Pericoli e minacceModifica

Il reame è assai pericoloso, giacché il liquido nero è tossico, e capace di uccidere chi vi cade dentro in pochi secondi. Anche passare vicino ai bordi del liquido è pericoloso, in quanto possono emergere tentacoli che attaccano con potenti frustate. Cercatori e abissali sono potenti avversari. Anche i cercatori più comuni sono capaci di difendersi e creare una copia di sé stessi per aiutarsi nel combattimento; possono, inoltre, diventare invisibile e teletrasportarsi. Gli abissali sono più rari, ma sono molto più pericolosi, soprattutto per i giocatori di livello basso: infliggono una buona quantità di danno corpo a corpo con gli artigli, e possiedono un'ampia gamma di attacchi basati sui tentacoli, come sputare un liquido tentacolare che intrappola il giocatore o generare una massa di dannosi tentacoli dai piedi.

NemiciModifica

AccessoModifica

Quotebg2
"Molti studiosi e sapienti sono stati intrappolati dal desiderio di apprendere i segreti che solo Hermaeus Mora possiede."
Neloth, mago della Casata Telvanni[src]
Per entrare ad Apocrypha, oltre al teletrasporto magico i mortali possono usare, cioè leggere, i Libri Neri, tomi di conoscenza proibita perduti nel tempo e dispersi in tutta Tamriel. In The Elder Scrolls V: Dragonborn esistono sette Libri Neri, la cui lettura consente di accedere ad Apocrypha (a patto che ci si trovi sull'isola di Solstheim). E' possibile ottenere i Libri Neri durante la missione "Conoscenza Proibita". Un involucro di chi legge il libro rimane a Mundus mantenendo la propria forza vitale, mentre l'essenza dell'individuo accede al reame. Molti dei mortali che hanno avuto accesso ai segreti di Apocrypha sono impazziti. Tale è stato il destino del mago Morian Zenas, che scomparve ad Apocrypha nel corso del suo viaggio nell'Oblivion. Tuttavia, coloro che riescono ad attraversare indenni Apocrypha ne escono arricchiti di conoscenze incommensurabili.

I Libri NeriModifica

Articolo principale: Libri Neri
Libro Nero Aperto

Un Libro Nero aperto.

MiraakModifica

Durante l'Era Meretica, un Sacerdote del Drago di nome Miraak desiderò le conoscenze racchiuse ad Apocrypha, e usò quanto aveva appreso del Thu'um per ribellarsi ai propri padroni draghi. Ne uccise molti, ma la loro rappresaglia fu rapida e furiosa, e il tempio di Miraak venne distrutto. Si ritirò, quindi, ad Apocrypha insieme ai draghi suoi servitori, e qui dimorò per diverse ere. Nel 4E 201, Miraak mise in atto un piano per imbrigliare il potere delle Pietre del Grande Creatore di Solstheim così da poter tornare a Tamriel. Notando la sua influenza negativa sulla terra e sul popolo dell'isola, l'Ultimo Sangue di Drago entrò ad Apocrypha leggendo i Libri Neri ed affrontò Miraak. I due Sangue di Drago combatterono fino a che, prossimo alla morte, Miraak venne ucciso da Hermaeus Mora, il quale accettò il Dovahkiin come suo nuovo campione.

CuriositàModifica

  • Il termine "Apocrypha" è preso in prestito dal greco antico ἀπόκρυφος ‎(apókruphos, "nascosto, oscuro"). In termini generali, si riferisce a qualsiasi sorta di testo storico o religioso di ignota, inaffidabile o dubbia autenticità o accuratezza. E' spesso associato ad alcuni libri della Bibbia (vedi Apocrifo).
    • Apocrypha ha molte somiglianze visive con l'universo dipinto da H.P. Lovecraft nel suo libro Il richiamo di Cthulhu.
  • Quando il Sangue di Drago "muore" ad Apocrypha cade sulle ginocchia come farebbe un personaggio essenziale e viene istantaneamente riportato a Solstheim.
    Cielo Apocrypha

    Il nebuloso cielo di Apocrypha.

  • E' impossibile viaggiare ad Apocrypha da Skyrim. Leggere un Libro Nero comporterà uno scuotimento del terreno è l'apparizione di un messaggio di stato recitante: "Una visione di Solstheim appare davanti ai tuoi occhi per poi sparire". Il Sangue di Drago deve trovarsi a Solstheim per poter arrivare ad Apocrypha leggendo un Libro Nero.
  • I seguaci non possono accompagnare il Sangue di Drago ad Apocrypha, ma possono fare commenti su di lui mentre legge i Libri.
  • Sebbene i seguaci non possano seguire il giocatore, questi potrà comunque disporre di rinforzi in forma di atronach, famigli o Dremora evocati così come dell'Assassino Spettrale della Confraternita Oscura.
  • Se ci si trova nella forma di Signore dei Vampiri si potrà fluttuare indenni sul mare di liquido tossico (necessario Dawnguard). Tale risultato si può ottenere anche indossando gli Stivali del cammino sull'acqua di Ahzidal.
  • Come spiegato in Le Porte dell'Oblivion, il reame è un'infinita biblioteca con mensole che si dipartono in ogni direzione. Ogni libro ha una copertina nera priva di titolo, e si dice che lì siano racchiuse tutte le conoscenze proibite. Si parla della presenza di spiriti che vagano nei corridoi all'eterna ricerca di tale conoscenza.

GalleriaModifica

ApparizioniModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.