FANDOM


Logo Bethesda Softworks

Logo di Bethesda Softworks

Da non confondere con Bethesda Game Studios

DescrizioneModifica

Bethesda Softworks, LLC, sussidiaria di ZeniMax Media, è una compagnia che sviluppa e rilascia videogiochi. E' nota per aver sviluppato la serie di videogiochi The Elder Scrolls

StoriaModifica

Bethesda Softworks sviluppa e rilascia contenuti interattivi di intrattenimento da oltre due decenni e mezzo. Fondata nel 1985 da Christopher Weaver a Bethesda, nel Maryland, si trasferì a Rockville, sempre nel Maryland, nel 1990. Weaver, racconta il Presidente della compagnia, Vlatko Antonov, voleva originariamente chiamare l'azienda "Softworks", ma il nome era già stato preso. "Quindi, il nostro fondatore, seduto al tavolo della sua cucina a Bethesda, decise, dopo lunghe elucubrazioni, di aggiungere Bethesda a Softworks, e il gioco è fatto!". Bethesda venne acquistata da ZeniMax Media, Inc., co-fondata da Weaver, nel 1999.

A partire dal rilascio di Arena, Weaver trasformò la compagnia da organizzazione gestita da un comitato a una che avrebbe dovuto seguire la "visione di una singola persona": la sua. "Per 18 anni", dichiarò Weaver, "dal 1981 al 1999, tutto il denaro investito nella compagnia fu mio". Prima di creare Bethesda, Weaver aveva lavorato al MIT su "parser vocali, interfacce grafiche e mondi sintetizzati - quello che la gente oggi chiama realtà virtuale... roba sanguinante". Aveva lavorato, poi, nella trasmissione di notizie sulla NBC e come Direttore dell Previsioni Tecnologiche per la ABC, diventando infine Ingegnere capo della sottocommissione per le comunicazioni della Camera. Aveva creato Bethesda "per vedere se il mercato del PC era un luogo praticabile per sviluppare giochi". Il comando esecutivo e l'investimento personale assegnati a sé stesso permisero alla compagnia di diventare, nelle sue parole, "una casa boutique", una casa che "continuava a riscrivere le regole e inventare cose nuove". Weaver, secondo il giornalista Joe Blancato, era un uomo "abituato ad avere buone idee". Il primo impiegato dopo Weaver, Edward Fletcher, era stato istruito come ingegnere elettrico, aveva lavorato come debugger, ingegnere di componentistica per computer e programmatore. La visione di Fletcher della compagnia era più umile di quella di Weaver: desiderava solo poter progettare un gioco per Amiga a basso costo.

Le regole riscritte del primo titolo di Bethesda, Gridiron!, vennero essenzialmente generate per caso. Fletcher voleva produrre un gioco di football che si basasse su ciò che la maggior parte dei giochi sportivi degli anni '80 aveva prima: tabelle di consultazione delle statistiche dei giocatori. Weaver, nonostante conoscesse poco dello sport, trovò le tabelle di consultazione noiose, e ritenne che ci fosse un modo migliore per creare un gioco di football. Electronic Arts rimase così impressionata da Gridiron! che incaricarono Bethesda di sviluppare il primo John Madden Football. In seguito, nel 1987, Bethesda decise di querelare EA per 7.3 milioni di US$, asserendo che la compagnia aveva bloccato il rilascio cross-console di Gridiron! dopo aver incorporato molti dei suoi elementi nel loro John Madden Football. I primi titoli Bethesda ebbero un buon impatto sulla stampa di settore, ottenendo riconoscimenti come "la più accurata e divertente simulazione di sport che abbia mai avuto il piacere di giocare", "la migliore simulazione di hockey su ghiaccio di sempre", per Wayne Gretzky Hockey, e una nota secondo cui Gridiron! "richiede uno sguardo".

Con un'ampia gamma di giochi di giochi di ruolo, di corse, di simulazione e sport, i principali franchise di Bethesda Softworks sono distribuiti in tutto il mondo.

Bethesda vanta la creazione, nel 1986, della prima simulazione di sport basata sulla fisica (Gridiron!), funzionante su Atari ST, Commodore Amiga e Commodore 64/128. Ciò portò Electronic Arts ad incaricare la compagnia di sviluppare il primo John Madden Football. Nonostante la lunga storia di sviluppo di vari generi di giochi, Bethesda è principalmente conosciuta per aver creato la serie di RPG The Elder Scrolls. Weaver la iniziò nel 1992, basandosi sulla programmazione originale di Julian Lefay. Il primo capitolo della serie, intitolato The Elder Scrolls: Arena, venne rilasciato nel 1994. Da quel momento sono stati pubblicati diversi nuovi capitoli, l'ultimo dei quali è The Elder Scrolls V: Skyrim, rilasciato nel Novembre 2011. The Elder Scrolls Online è l'ultimo gioco in ordine di tempo della serie, essendo stato rilasciato il 4 Aprile 2014.

Bethesda ha pubblicato anche tre giochi della saga Star Trek: Star Trek - Legacy (per PC/Xbox 360), Star Trek - Tactical Assault (per Nintendo DS/PlayStation Portable) e Star Trek - Encounters (PS2).

Nel 2004, Bethesda acquistò il franchise Fallout da Interplay Entertainment. Nel Gennaio 2007, Todd Howard dichiarò: "Abbiamo cominciato a lavorare [su Fallout 3] nel tardo 2004 con poche persone. Avevamo solo una decina di persone fino a quando lo sviluppo di Oblivion non si è concluso, ma ora la maggior parte del nostro staff è presente".

Bethesda Software sta diventando ben nota anche per il suo lavoro su Xbox 360s, essendo la "prima azienda a rilasciare un pacchetto di espansione su Xbox 360, con Oblivion, e anche le "cavie" per l'introduzione di contenuti scaricabili su Xbox, presumibilmente con la serie Fallout"[1].

Serie The Elder ScrollsModifica

Segue una lista completa delle pubblicazioni di Bethesda riguardanti la serie The Elder Scrolls.

Collegamenti esterniModifica

RiferimentiModifica

  1. http://dl.uksites.futureus.com/cvg/static/OXM_podcast4.mp3
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.