FANDOM



Quotebg2
"Signora dei complotti, ingannatrice di nazioni, divoratrice di Trinimac, Regina delle ombre, dea della distruzione, colei-che-distrugge e colei-che-annienta..."
―Sacerdotessa di Boethiah[src]
Boethiah (o Boetiah) è il Principe Daedrico dell'Assassinio, dell'Inganno, della Cospirazione, dei Segreti Disegni della morte, del Tradimento e dell'Illecito rovesciamento dell'autorità, è per questo che rientra nella categoria di Daedra considerati malvagi.

Il suo culto è particolarmente vivo nella provincia di Morrowind presso gli Elfi scuri, dove forma la cosiddetta Trinità assieme ai Principi Daedrici Azura e Mephala. Tutti gli attuali progressi della cultura degli elfi oscuri, che spaziano dalla filosofia, alla magia fino all'architettura, sono accreditati a Boethiah, compreso il loro attuale sistema politico basato sul clan. Nella maggior parte delle versioni della leggenda, Boethiah è stata la fonte di queste idee, mentre Azura e Mephala hanno semplicemente aiutato i Chimer a realizzarle.

Il suo reame ha molti nomi, tra cui Quota di Attribuzione e Monte Serpente, da cui può essere evocato il 2° di Tramonto del Sole.

DescrizioneModifica

Boethiah's Shrine 2

Santuario di Boethiah in una fan-art

Come gli altri Daedra, Boethiah non ha un genere ben definito: può infatti apparire sia come un essere di forma femminile, sia come un essere di forma maschile. Viene raffigurato come un individuo forte, in posa guerresca e armato di una enorme ascia d'oro, ma spesso nelle statue viene rappresentato in forma femminile.

Come Molag Bal e Mehrunes Dagon, Boethiah si diletta nel seminare morte e distruzione tra i mortali, che si sforza attivamente di tormentare. In particolare, sembra provare un profondo piacere nell'osservare i mortali nel combattersi e nell'uccidersi tra di loro, ragion per cui è considerato uno dei Principi Daedrici più malvagi e sadici. A differenza della maggior parte dei Principi Daedrici non tiene in alcun conto i propri seguaci, considerandoli alla stregua di giocattoli volti a farlo divertire.

Storia Modifica

Quotebg2
"Boethiah è l'Anticipazione di Almalexia, anche se egli è maschio, mentre la seconda femmina. Boethiah era l'antenato che illuminò gli elfi molte Ere or sono prima dell'Era Mitica. Egli raccontò loro la verità della prova di Lorkhan, e sconfisse Trinimac, il campione di Auriel. Boethiah divorò Trinimac e lo annullò totalmente. I seguaci di Boethiah e Trinimac si strofinarono poi addosso la terra dei possedimenti del campione sconfitto cambiando colore della pelle."
―Anonimo[src]
Boethiah è noto per essere, insieme ad Azura e a Mephala, una delle divinità adorate dai Chimer di Morrowind, ancor prima della loro trasformazione in Dunmer e dell'apoteosi del Tribunale, il quale riconobbe come suo predecessore proprio le divinità stesse: Boethiah fu l'anticipazione di Almalexia, e spinse i Dunmer a rinunciare a tutti i legami con gli Altmer e a trovare una nuova nazione basata sui Principi Daedrici (ossia Morrowind). Inoltre, insieme a Mephala, diede un’organizzazione ai vari clan, ponendo le basi delle future Casate.

Durante il Grande Esodo dei Chimer, Trinimac, che aveva compreso i piani dei tre Principi Daedrici, cercò di opporvisi, affrontando Boethiah in battaglia. Fu uno scontro leggendario, ma alla fine Boethiah sconfisse Trinimac e lo divorò, per poi usare la voce dell'eroe per convincere con l'inganno i Chimer riluttanti a seguire i suoi progetti. Alla fine i resti di Trinimac furono riassemblati e lui trasformato nel Principe Daedrico Malacath, mentre i suoi seguaci vennero mutati negli Orchi.

Boethiah continuò a svolgere un ruolo chiave nelle pratiche religiose del Chimer anche dopo che divennero i Dunmer. Insieme ad Azura e Mephala, Boethiah era adorato come uno dei tre Daedra "buoni", in contrapposizione ai quattro Daedra "malvagi" della Casata dei Disastri (ossia Molag Bal, Mehrunes Dagon, Malacath e Sheogorath).

Durante la Quarta Era, in seguito all'eruzione della Montagna Rossa, sorse un nuovo movimento religioso Dunmer soprannominato "i Reclami". Questa nuova dottrina segnò la rovina del Tribunale e l'innalzamento delle Anticipazioni come oggetti di culto. Questi reclami includevano Azura, Mephala e Boethiah, che stavano "reclamando il loro status dal Tribunale". Il ruolo di Boethiah era quello di mostrare al popolo Dunmer la "vera via" dagli "errati insegnamenti" del Vecchio Tribunale.

Artefatti Modifica

Spada Goldbrand Modifica

Spada Goldbrand

La Spada Goldbrand come appare in una mod per Skyrim

La Spada Goldbrand è una spada unica dalla lama color dell'oro che appare nei capitoli The Elder Scrolls III: Morrowind e The Elder Scrolls IV: Oblivion. Può essere ottenuta completando le queste daedriche di Boethiah. È un'arma molto potente che infligge un danno base di 25 e un ulteriore danno da fuoco di 22.

Maglia d'Ebano Modifica

Maglia d'Ebano

La Maglia d'Ebano come appare in TES V

La Maglia d'Ebano è un pezzo unico di armatura pesante che il Sangue di Drago può ottenere nel capitolo The Elder Scrolls V: Skyrim una volta completata la missione daedrica: "La chiamata di Boethiah". La Maglia d'Ebano, oltre a conferire un alto valore di armatura, permette al portatore di muoversi molto più silenziosamente e infligge al nemico 5 punti di danno al secondo da avvelenamento.

Scudo Fearstruck Modifica

Artefatto nominato solamente nel libro "Le Storie di Lyrisius", usato proprio da lui nella sua battaglia contro l'invasione degli Akaviri. Era uno scudo datogli da Boethiah, per ragioni attualmente sconosciute. Alcune leggende sostengono che lo scudo fu distrutto con un solo respiro da un drago che combatté contro Lyrisius, mentre in altre si ritiene che giaccia nella sperduta tomba del Campione di Boethiah.

Curiosità Modifica

  • Il suo nome potrebbe essere un riferimento a Severino Boezio, un filosofo dell'epoca tardo-romana. Inoltre, in greco antico, la parola "βοήθεια" (Boethia) significa "aiuto".
  • Sotha Sil ha incontrato Boethiah nell'anno 1E 2920, nel 3° giorno di Mano della Pioggia.
  • In Oblivion, Boethiah è raffigurato come un uomo, ma in Skyrim è raffigurato come una donna.
  • Nella versione giapponese di Skyrim, Boethiah usa il pronome "ore" (俺), una forma di "io" per lo più usata dagli uomini per riferirsi a se stesso, anche se il doppiatore è femminile.
  • Boethiah è doppiato da Jean Gilpin, che presta anche la sua voce anche a Elenwen, a Meridia e a Meredith di Dragon Age 2.

Approfondimenti Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.