FANDOM


Per la fazione in Online, vedi Alleanza di Daggerfall

Per il gioco, vedi The Elder Scrolls II: Daggerfall


Quotebg2
"Una delle più vecchie e grandi città di High Rock, Daggerfall è stata per lungo tempo considerata la capitale di High Rock, in virtù della sua antichità, prominenza e prosperità. Tutte e tre queste qualifiche possono sembrare fantasiose allo straniero, comparate a Cyrodiil, Windhelm o anche Sentinel nella Baia di Iliac."
Società Geografica Imperiale[src]

Daggerfall è uno delle otto maggiori città della Provincia di High Rock. E' la capitale della regione di Glenumbria e di High Rock stessa. E' altresì la sede del potere del Regno di Daggerfall, una delle originali nazioni Bretoni che salirono alla ribalta in seguito alle Conquiste di Skyrim. Grazie alla sue antiche radici, alla sua prosperità e potere, Daggerfall è divenuta una delle principali potenze dell'Ovest.

Nel giocoModifica

DescrizioneModifica

GeografiaModifica

La città di Daggerfall è capitale dell'omonimo regno, una delle nazioni più vaste della Baia di Iliac. Si trova sulle coste occidentali del bacino, ai limiti settentrionali dell'Estuario dell'Iliac dalla parte dell'Oceano Elterico. Il regno confina con alcune regioni minori quali il Baronato dei Colli Ilessani e la Marca di Glenpoint. Diversi piccoli insediamenti come Singmoth e Newwood Wood prosperano nel regno, sempre alle dipendenze della città principale. Con il passare del tempo, il Regno di Daggerfall ha assorbito le regioni circostanti, dal Baronato di Phrygias al Baronato di Glenumbria Moors. La divinità locale è Kynareth, e i suoi templi sono diffusi in tutte le zone della città. L'ordine cavalleresco di Daggerfall è i Cavalieri del Drago, che da generazioni proteggono il regno. Il Clan Vampirico Vraseth è quello più presente nella regione.

Data la potenza della città e la sua grande influenza politica, Daggerfall ha ottenuto il monopolio del commercio marittimo, e fa parte della Rotta Commerciale Masconiana tra Sentinel e Wayrest. Daggerfall sorge su una montagna, in un'area fra i monti di Daenia e la Baia della città. Sono presenti diverse piccole insenature ai piedi della montagna, una delle quali è nota come Bad Man's Hallows; qui, si dice, un oscuro culto veneri Bad Man, un elemento del Pantheon Bretone. Privateer's Hold è un insediamento dove sembra abbiano trovato dimora vari gruppi di banditi. Il Fiume Daenia scorre al centro della città, separando il Mercato di Daggerfall dalla Piazza delle Gilde. Il mercato si trova nella parte meridionale della città, ove si trovano anche la Sala della Fucina e la Cattedrale di Daggerfall. I Moli Sud di Daggerfall conducono alla Baia, ove il Mare dei Fantasmi incontra l'Oceano Elterico. Il nord della città è sede delle gilde e del The Rosy Lion, la taverna più famosa della città, sita nei pressi delle porte cittadine. Nel nordovest di Daggerfall si incontrano la maggior parte dei commercianti, giacché le porte sono più ampie di quelle a sud, e qui si trovano molti negozi delle Gilde. Castel Daggerfall sorge tra la parte nord e quella sud della città, ed è la sede del potere del Regno.

TradizioniModifica

  • I Bretoni di Daggerfall celebrano il Giorno dei Morti il 13 di Mano della Pioggia. E' un giorno di superstizione in tutto il Regno, in cui si crede che i morti escano dalle tombe e vaghino per la regione.
  • Il Giorno Danzante viene celebrato il 23 di Metà Annata. E' un'antica tradizione che risale al Rosso Principe Atryck, nella Seconda Era, e viene festeggiata sia dai nobili sia dai cittadini comuni.
  • La Prima Semina viene celebrata il 7 di Primo Seme. In questo giorno si semina per il raccolto autunnale, i vicini appianano le loro divergenze, si perdono le cattive abitudini e i sacerdoti curano gratuitamente i malati.

Origine del nomeModifica

Esiste un imprecisato numero di leggende riguardanti il nome della città, tuttavia la tradizione fa risalire il nome di Daggerfall al pugnale che il fondatore del villaggio avrebbe utilizzato per tracciare i confini del nuovo insediamento sul terreno.

StoriaModifica

Quotebg2
"La località a nord delle scogliere più alte, a sud della brughiera, a ovest delle colline e a est del mare si chiama Daggerfall. 110 uomini, 93 donne, 13 bambini sotto gli 8 anni d'età, 58 mucche, 7 tori, 63 galline, 11 galli e 38 maiali vivono qui."
―Pagina 933 del Libro della Vita[src]

Prima EraModifica

Le origini di Bretonia e DaggerfallModifica

Durante i primi anni della Prima Era, i Nord di Skyrim avevano conquistato le province intorno alla loro terra, da High Rock al Nibenay fino a parte di Morrowind. A seguito della conquista Nord di High Rock vennero fondati numerosi insediamenti, da Camlorn a Reich Gradkeep. La prima apparizione ufficiale del nome Daggerfall risale al 1E 246, in riferimento all'area ove sorge la città moderna. Secondo un censimento Nord dell'epoca, Daggerfall era abitata da 216 persone. Un censimento successivo risalente al 3E 401 mostra come gli abitanti siano saliti a 110mila. A causa della Guerra di Successione, che mise uno contro l'altro i Re di Skyrim, i confini dell'impero si restrinsero fino alle montagne che circondano la provincia. Gli insediamenti edificati nell'High Rock vennero occupati dalla popolazione bretone autoctona, che vide l'ascesa di piccoli reami e baroni-mercanti. Daggerfall venne popolata dai Bretoni di Glenumbria, e prosperò come villaggio di pescatori e importante insediamento agricolo. Fra i primi regnanti si annoverano Corcyr del Piccolo Gallo e Edward, un leggendario guerriero imparentato con Moraelyn della Casata Ra'athim.

L'Egemonia Direnni e le Riforme AlessianeModifica

Sotto i re Bretoni di Daggerfall, la città si evolvette in una vivace metropoli, e vennero intrecciate relazioni con gli Elfi Alti dell'Egemonia Direnni di Balfiera. Sotto Raven Direnni, gli elfi usarono Daggerfall come base operativa durante i conflitti contro i Riformatori Alessiani. Uno dei primi occupanti della struttura originaria di Castel Daggerfall fu proprio Raven Direnni, che lo usò come abitazione. I Direnni e i leader di Tamriel si scontrarono con gli Alessiani a partire dalla Battaglia di Skingrad, sotto la guida di Rislav Larich. I Direnni erano i principali oppositori degli Alessiani, ed essendo Daggerfall profondamente legata agli sforzi degli elfi di Balfiera, anche i Bretoni della città si videro coinvolti nella Battaglia di Glenumbria Moors del 1E 482, contro l'esercito alessiano di Faolchu il Mutaforma. Aiden Direnni guidò la carica contro le forze di Faolchu, sconfiggendo gli Alessiani grazie al sapiente uso di magie di fuoco.

Caduta dei Direnni; Daggerfall diventa un RegnoModifica

Nel 1E 609, i Direnni iniziarono a perdere potere e i territori che da tempo controllavano. Tale cambiamento permise alla città di Daggerfall di evolversi in un regno, una superpotenza fra le nazioni della Baia di Iliac. Sotto la guida di Re Thagore, il Regno di Daggerfall divenne una potenza economica, politica e militare, conquistando le nazioni della propria parte della Baia. Thagore condusse una campagna contro la Marca di Glenpoint, a nordest del Regno. A seguito di ciò, Daggerfall divenne la potenza che è oggi, ottenendo anche il monopolio dei commerci. Con il passare del tempo, però, gli affari condotti da Daggerfall divennero frettolosi e imprecisi, facendole perdere in poche settimane il monopolio conquistato.

Assedio di Orsinium e Caduta di IgronModifica

Nel 1E 948, sul trono di Daggerfall sedeva Re Joile, un ambizioso tattico che bramava di allargare i suoi domìni all'intera High Rock. Nella stessa epoca, Torug gro-Igron unì le diverse tribù orchesche del Monti Wrothgarian fondando il Primo Regno di Orsinium, ai limiti occidentali della regione. Gli Orsimer del Clan Bagrakh e del Clan Igron misero in atto una serie di assalti sul Fiume Bjoulsae e nel Reach Occidentale, che diverranno noti come Scorrerie del Bjoulsae. Tali azioni attirarono l'attenzione di Re Joile, che inviò una lettera a Gaiden Shinji dell'Ordine di Diagna per coordinare un attacco congiunto contro Orsinium. Le forze di Joile consistevano nei Cavalieri del Drago, l'ordine cavalleresco cittadino guidato da Lord Trystan. Nel 1E 950 iniziò l'Assedio di Orsinium, uno scontro che interessò tutti i Monti Wrothgarian, dall'estremo ovest al gelido est. Altri insediamenti, quali la fortezza di Fharun, vennero coinvolti e posti sotto assedio dagli invasori dell'Iliac.

Il grande duello di Gaiden Shinji e Baloth Zanna InsanguinataModifica

Re Joile aveva pianificato attentamente l'invasione, e il suo obiettivo non era la conquista della sola Orsinium, ma di tutto l'Hammerfell. Con l'aiuto del Generale Mercedene, una nativa del Reach, Joile organizzò la fine sia di Gaiden Shinji sia degli orchi del Wrothgar. Per ordine del re, Mercedene coinvolse nello scontro anche i Figli Selvaggi, guidati da Baloth Zanna Insanguinata. Presto, Baloth e Shinji si trovarono a duellare sotto le mura di Orsinium. Tale era il valore dei combattenti e il rispetto reciproco che si dimostravano che le forze di Trystan e i Figli Selvaggi decisero di non intervenire. A un certo punto, Mercedene ordinò ai suoi arcieri di colpire entrambi i duellanti; venne uccisa poco dopo da un cavaliere del Drago. L'assedio di Orsinium riprese, e finì solo nel 1E 980, per una durata totale di trent'anni. L'armata bretone diede inizio all'invasione dell'Hammerfell cominciando l'avanzata nel Bangkorai, ove intercettò i Redguard di Makela Leki.

Conseguenze di Orsinium; Ascesa di Wayrest e SentinelModifica

L'avanzata di Joile venne improvvisamente interrotta quando Makela Leki riuscì ad arrestare i Bretoni nel Bangkorai, Iniziò così il declino di Daggerfall. La distruzione di Orsinium aprì una rotta fluviale dal Bjoulsae fino al centro del Feudo di Menevia. Il piccolo villaggio di pescatori di Wayrest cominciò quindi ad essere attraversato da chi viaggiava dalla Bretonia Maggiore al Reach Occidentale e viceversa. In quarant'anni, Wayrest divenne un fiorente impero commerciale, e in pochi secoli si trasformò in un regno. Con il tempo, anche il Regno di Sentinel si sviluppò in una potenza commerciale, guadagnando la stessa popolarità di Wayrest e Daggerfall. Il lungo monopolio di Daggerfall decrebbe di due terzi. I tre regni formarono un'alleanza commerciale nota come Rotta Commerciale Masconiana, che ebbe l'effetto di unire le potenze rivali e di eliminare la pirateria.

Seconda EraModifica

Articolo principale: Daggerfall (Online)

L'Anatra Nera del ReachModifica

Bandiera di Daggerfall

Stendardo di Daggerfall

Dalla Battaglia di Granden Tor, i regni dell'High Rock sono stati in pace, e i commerci sono fioriti sulla Rotta Masconiana fra le tre potenze dominanti della Baia di Iliac. Nel 2E 541, però, High Rock dovette fronteggiare una minaccia che mise in pericolo la sopravvivenza stessa dei regni della Provincia. Durcorach l'Anatra Nera invase l'High Rock con un'orda di nativi del Reach provenienti dal Reach Occidentale, in un evento noto come Invasione del Drago Nero. La Conquista del Bangkorai si concluse con l'assedio da parte degli invasori delle città di Evermore e di Hallin's Stand, prima di un'ulteriore avanzata verso il Regno di Wayrest. L'Assedio di Wayrest ebbe luogo nell'arco di cinquantasette giorni, concludendosi in uno stallo. Gli invasori si diressero, quindi, verso Glenumbria, conquistando Camlorn lungo il tragitto. L'obiettivo seguente sarebbe stato Daggerfall, all'epoca governata da Bergamot Deleyn.

La Grande Casata Deleyn e l'Alleanza di DaggerfallModifica

Bergamot Deleyn apparteneva alla Grande Casata Deleyn, al governo di Daggerfall da molti anni. I Deleyn dominavano dal 2E 342, a partire da Re Donel Deleyn, unitosi con Sylvie Garclay di Aldcroft. Bergamot difese la città con i Cavalieri del Drago, ed Emeric di Cumberland giunse da Wayrest con i Dragoni Pesanti di Menevia. La Battaglia di Daggerfall iniziò quando Emeric e Bergamot attaccarono l'orda del Reach da entrambi i lati. La Marina di Emeric e l'Esercito di Bergamot distrussero completamente l'Orda, e la battaglia si concluse con la decapitazione di Durcorach da parte di Emeric. Bergamot disperse gli ultimi nativi del Reach salvando la Provincia da ulteriori conflitti. Per difendersi da pericoli futuri, i regni di High Rock (esclusi Northpoint, Fharun e Jehanna) strinsero un sodalizio chiamato Alleanza di Daggerfall, di cui Emeric venne eletto leader.

La Guerra delle Alleanze e l'Alleanza MaggioreModifica

Con il tempo, il potere di Wayrest si accrebbe fino a superare quello che Daggerfall aveva mantenuto per anni. Le cose si volsero al peggio quando, tra il 2E 560 e il 2E 603, l'Influenza Knahaten colpì l'ovest di Tamriel. Il morbo uccise Bergamot e altri importanti capi. Anche Re Gardner di Wayrest morì, lasciando il trono a Emeric. A Bergamot succedette Folbert il Grande, che combatté al fianco del Re dei Re Emeric durante la Guerra di Re Ranser, difendendo Wayrest e prendendo parte alla Battaglia di Markwasten Moor. Dopo Folbert, il trono di Daggerfall passò a Casimir, che partecipò all'Alleanza Maggiore insieme a Redguard e Orsimer. Negli stessi anni, Varen Aquilarios di Chorrol si ribellò all'Imperatore Leovic, sedendo sul Trono di Rubino come Imperatore di Cyrodiil. In seguito, Aquilarios scomparirà nel nulla dando inizio alla Fusione dei Piani del 2E 582, e l'Alleanza prese le armi per conquistare la Città Imperiale. L'obiettivo dichiarato era preservare l'Impero, ma l'Alleanza si trovò a dover fronteggiare il Patto di Ebonheart a est e il Primo Dominio Aldmeri a sud.

L'Aculeo di Sangue a Daggerfall; Guerra dell'Aculeo di SangueModifica

Nel corso della Guerra delle Alleanze del 2E 582, il Culto dell'Aculeo di Sangue del Reach Occidentale mosse guerra ai Bretoni di Glenumbria per distruggere e corrompere l'Alleanza di Daggerfall. Il conflitto iniziò sull'isola di Betnikh, dalla quale si diressero a Daggerfall operando nell'ombra. Una scia di assassinii spaventò la città, suscitando i sospetti degli abitanti di Daggerfall e della Guardia cittadina, all'epoca guidata dal Capitano Aresin. Insieme ad un misterioso individuo noto come Vestige, Aresin cominciò a investigare alla ricerca del colpevole. Ciò che il Vestige scoprì era una grande vite, con spine che sporgevano e si contorcevano nella terra. Dopo aver sconfitto un agente del Culto, il Vestige apprese di un tentativo di omicidio ai danni di Re Casimir, che insieme ad Aresin riuscì a sventare. Le notizie del Culto dell'Aculeo di Sangue si diffusero in tutta Glenumbria, e si apprese che i cultisti avevano come obiettivo la Sorellanza di Beldama e l'Albero della Sorellanza, sito nella Daenia Settentrionale.

Terza EraModifica

Articolo principale: Daggerfall (Arena)

Camoran l'Usurpatore nella Baia di IliacModifica

Daggerfall

Veduta di Daggerfall in una fan-art.

Nel 3E 267, Camoran l'Usurpatore iniziò la sua conquista delle province dell'ovest di Tamriel, cominciando la sua avanzata nell'High Rock dopo aver assediato le città-stato di Taneth e Rihad nell'Hammerfell. L'armata dell'Usurpatore consisteva in mercenari del Valenwood e dell'Hammerfell originari della città di Arenthia. I regni della Baia di Iliac non erano pronti a contrattaccare, giacché i leader di Sentinel e Wayrest erano poco più che bambini e il trono di Daggerfall era conteso tra le nobili Helena e Jilathe. L'unica altra nazione di una certa importanza era Reich Gradkeep, il cui sovrano era però gravemente malato, tanto da spirare l'anno seguente. L'invasione dell'Usurpatore ebbe improvvisamente fine grazie alle forze combinate di alcune nazioni della Baia guidate dal Barone Othrok, sovrano di Dwynnen. Othrok sconfisse l'Usurpatore nella Battaglia delle Onde di Fuoco, nelle acque della Baia di Iliac.

Daggerfall durante il Simulacro ImperialeModifica

Durante il Simulacro Imperiale, dal 3E 389 al 3E 399, il mago Jagar Tharn imprigionò l'Imperatore Uriel Septim VII e Talin Warhaft nelle Lande Morte di Mehrunes Dagon. Tharn aveva pianificato da mesi di usurpare il trono, e ci riuscì dopo dieci anni. Possedeva una potentissima arma, il Bastone del Caos, l'unico oggetto in grado di riportare l'Imperatore a Tamriel. Frammentò quindi l'artefatto in nove segmenti, che nascose in tutto il continente. Uno sconosciuto guerriero, che verrà ricordato come il Campione Eterno, fuggito dalle sue grinfie, riuscì a recuperare tutti i pezzi. Ricostruì il Bastone e con esso sconfisse Jagar Tharn al Palazzo Imperiale. Durante la sua missione, il Campione passò anche da Daggerfall, all'epoca governato da Re Tristyctor.

Conflitti nell'Iliac: la Guerra di BetoniaModifica

Articolo principale: Daggerfall (Regione)

Nel 3E 403, l'isola di Betonia era sotto il controllo di Lord Mogref. Per ragioni economiche, Mogref chiese l'aiuto di Lysandus, diventando vassallo del Regno di Daggerfall. Re Camaron di Sentinel reputò tale azione illegale, asserendo che Betonia era proprietà di Sentinel in virtù di un trattato stipulato due secoli prima. Scoppiò così la Guerra di Betonia, un conflitto che interesserà l'intera Baia. Dalla parte di Daggerfall combatteva Lord Bridwell, valente generale che si distinse in numerosi scontri, quali l'Assedio di Craghold e la Battaglia delle Scogliere. Nulfaga, la vedova madre di Lysandus, predisse la morte del figlio e gli sconsigliò di combattere. Sordo alle richieste della madre, Lysandus si diresse a Reich Gradkeep per discutere un trattato di pace con Camaron. Per assicurare la vittoria di Daggerfall, Vanech, un sacerdote di Kynareth, falsificò il trattato e lo consegnò a Camaron. Offeso dalle condizioni poste dal documento, Camaron ordinò ai suoi uomini di attaccare. Cominciò così la Rivolta di Reich Gradkeep, che lasciò la città distrutta.

Morte di Lysandus; Ascesa di GothrydModifica

La battaglia continuò nel feudo di Reich Gradkeep, oltrepassò la Foresta di Ravennia fino al Campo di Cryngaine. L'armata di Daggerfall, guidata da Lord Bridwell e dal Principe Gothryd, si scontrò con le forze di Sentinel, guidate da Camaron e Lord Oresme nella Battaglia del Campo di Cryngaine. Per impedire la sicura morte del figlio, Nulfaga inviò il suo drago Skakmat sul campo di battaglia. Skakmat face scendere una nebbia irreale sul terreno, che accecò temporaneamente i combattenti. Una freccia vagante colpì però Lysandus, che cadde ucciso. Gothryd, immediatamente incoronato re, diede una nuova spinta alle forze di Daggerfall, uccidendo poi Camaron in duello. La guerra terminò con la vittoria di Daggerfall, lasciando una profonda inimicizia fra le città. Per appianare le divergenze, Gothryd sposò la Principessa Aubk'i di Sentinel. La Regina Akorithi, tuttavia, continuò a piangere il defunto marito Camaron.

Missione a Daggerfall; Ascensione di LysandusModifica

Nel 3E 405, l'Imperatore Uriel Septim VII inviò un agente nel Regno di Daggerfall per risolvere il problema di un fantasma di Lysandus che tormentava la città. Entrato nella Baia dal Fiume Bjoulsae, l'Agente toccò terra a Privateer's Hold, un covo di banditi sito nei pressi di Daggerfall. In seguito, l'Agente si incontrò con Lady Brisienna Magnessen, la quale gli raccontò la storia del defunto re. Più tardi, l'Agente dovette recarsi da Medora Direnni sull'Isola di Balfiera. Ella gli diede la possibilità di ritrovare l'anima di Lysandus e scoprire il suo assassino. Grazie alla magia di Medora, l'Agente giunse al Feudo di Menevia, ove si consultò con Lysandus nei pressi della sua tomba. Il re gli rivelò la verità, ossia di essere stato assassinato da Lord Woodborne poco fuori dal Campo di Cryngaine. L'Agente si recò allora a Wayrest, dove affrontò e uccise Woodborne, permettendo all'anima di Lysandus di ascendere a Aetherius.

La Baia di Gothryd; Viaggio ad AetheriusModifica

A quel punto entrò in scena il Totem of Tiber Septim, lo strumento che permetteva di usare il Numidium, il titanico automa nanico che consentì a Tiber Septim di conquistare Tamriel. Diverse stirpi reali della Baia desideravano il potere conferito dal Totem, e Re Gothryd di Daggerfall era fra loro. Lady Brisienna apprese che il totem si trovava nel Castello di Daggerfall, e incaricò l'Agente di rubarlo per l'Imperatore. Dopo che l'ebbe trovato, Gothryd se ne impossessò, utilizzandolo per estendere i confini di Daggerfall. Una volta consegnato il Totem a Gothryd, l'Agente viaggiò ad Aetherius per trovare la Croce Mantellana e ottenere la Mantella.

Il Miracolo della Pace, ovvero la Curvatura OccidentaleModifica

Nel 3E 405, il verificarsi della Frattura del Drago divenuta nota come Curvatura Occidentale fece sì che si realizzassero contemporaneamente sette linee temporali alternative, in ognuna delle quali una delle sette fazioni che cercavano il Totem riusciva effettivamente ad impossessarsene. Ne risultò l'assorbimento da parte dei tre principali regni della Baia di tutte le nazioni minori. Daggerfall ottenne diversi territori, fra i quali la porzione occidentale del Feudo di Anticlere e il Feudo di Ykalon. Le aree del regno di Daggerfall comprese tra Daenia e Colli Ilessani vennero interessate da spaventosi incendi boschivi, in particolare nelle zone tempestate di frecce nel corso degli scontri fra Daggerfall, Wayrest e Orsinium. Gothryd e Aubk'i divennero sovrani assai famosi nella Baia di Iliac e in tutto l'Impero Septim, e la loro salda relazione rafforzò i rapporti fra Daggerfall e Sentinel.

Gothryd e Aubk'i; Il futuro nella Quarta EraModifica

Nel corso della Crisi dell'Oblivion del 3E 433, Re Gothryd e Regina Aubk'i divennero una delle famiglie regnanti più potenti. Ebbero un figlio, cui diedero il nome di Camaron II, il quale sposò Lady Kelmena di Camlorn. Ciò favorì il formarsi di un'alleanza fra Gothryd e il Duca Senhyn di Camlorn. Le aree tra i vari regni vennero interessate da conflitti delle dimensioni della Guerra di Betonia e di quella di Re Ranser. All'epoca di Re Gothryd, sul trono di Sentinel sedeva Re Lhotun, e su quello di Wayrest la Regina Elysana. Gothryd e Aubk'i regneranno su Daggerfall attraverso la Crisi dell'Oblivion fino all'ingresso nella Quarta Era.

Eventi minoriModifica

  • 1E 2703 – A seguito della Battaglia del Passo del Pale, gruppi sbandati di Akaviri si diressero a ovest in direzione della Baia di Iliac, ove attaccarono la popolazione, quindi si integrarono nel tessuto sociale. Il Regno di Daggerfall affrontò gli Akaviri e riuscì a sconfiggerli, sventando il pericolo di un'"Akavirizzazione" della Baia.
  • 3E ? – Prima di diventare il Flagello di Tamriel, Torradan ap Dugal venne venduto a un capitano pirata che contrabbandava skooma da Daggerfall a Vivec. Sfortunatamente, il capitano venne catturato dalla Marina Imperiale e giustiziato, lasciando Torradan ad ingrandire il suo impero criminale.
  • 3E 80 – Durante il regno dell'Imperatore Uriel Septim II, la città-stato di Daggerfall era governata da Re Mortyn, figlio di Gothlyr. Ciò avveniva negli ultimi anni di regno di Uriel II, cui succedette il figlio Pelagius II nel 3E 82.
  • 3E 377 – Dopo aver governato Daggerfall a partire dal 3E 319, Re Arslan II morì, lasciando il trono al figlio Lysandus. La moglie Nulfaga si ritirò sui Monti Wrothgarian e si stabilì nel castello di Shedungent. Re Lysandus governerà per trenta-quarant'anni.

Nel giocoModifica

In The Elder Scrolls: ArenaModifica


Quotebg2
"Daggerfall accoglie coloro che cercano riposo e spera di essere una sfida per chi cerca la gloria."
―Descrizione nel gioco[src]

Daggerfall è una città dell'High Rock. È uno dei vari insediamenti che il Campione Eterno può scoprire durante le missioni di The Elder Scrolls: Arena.

GeografiaModifica

Daggerfall è connessa a un solo altro insediamento: a est si trova Reich Gradkeep.

CuriositàModifica

Nelle prime fasi di sviluppo, Arena era stato concepito come un gioco basato su tornei, dove ogni città aveva la propria squadra di gladiatori. La squadra di Daggerfall era conosciuta come i Guardiani.

In The Elder Scrolls II: DaggerfallModifica


Daggerfall, chiamata anche Regno di Daggerfall, è una regione presente in The Elder Scrolls II: Daggerfall.

La vasta area di Daggerfall comprende città, villaggi, fattorie, templi, santuari e segrete. Qui si trovano le Sorelle della Scogliera, streghe annidate nella Congrega della Scogliera e in diverse altre località.

La divinità patrona è Kynareth, e il suo tempio è il più diffusa. Il clan vampirico dominante è la dinastia Vraseth. La famiglia reale di Daggerfall è protetta dai Cavalieri del Drago, l'ordine cavalleresco locale. Tutte e quattro le fazioni imperiali (Gilda dei Guerrieri, Gilda dei Maghi, Gilda dei Ladri e Confraternita Oscura) sono presenti e attive nella regione.

Prima della Curvatura Occidentale, il Regno di Daggerfall confinava con Tulune, Glenpoint, Shalgora e con i Colli Ilessani. Tuttavia, è principalmente nota per i conflitti con le città-stato di Orsinium, Sentinel e Wayrest. A sud di Daggerfall si trova la piccola isola di Betonia, al centro di una grande guerra durante la Terza Era.

FazioniModifica

  • Gilda dei Ladri: si trova ad Aldfort Hill, Aldingwall, Aldingwich, Aldmore, Baelbridge, Blackidge, Burgtale, Burgtry, Burgtry Commons, Burgwall, Cathcastle, Charenborne, Charening, Charing, Charton, Charway, Chesterwark, Chesterwick Hamlet, Cromwych Hill, Crosstry, Daggerfall, Deerbridge Hollow, Gallowick, Gothpath, Gothwick, Grayhead Hall, Grimfort, Holmarket, Horcester, Hortale, Ipshead, Kirkcart Wood, Kirkley, Knightstown, Longbrugh Moor, Longbury, Longtown, Longtry Field, Longwell, Mercastle, Mercester, Mergate, Merham Heath, Midbury, Midfort Derry, Newcester, Newway, Oxway, Oxwich, Penbrugh, Pentale Commons, Reyford, Ripborne, Ripleigh, Ripmarket, Ripmore, Singcroft, Stokworth, Tuncroft, Tunwich, Upwich, Vancroft Wood, Whitecroft, Whitewich, Whitewood Borough, Wilderford, Wildertown e Wildertry.
  • Cavalieri del Drago: si trova ad Aldingwall, Baelmoth, Burgwall, Charing, Charton, Chesterwark, Cromwych Hill, Daggerfall, Deerbridge Hollow, Gallotale, Grimfort, Ipshead, Kirkcart Wood, Knightstown, Longtry Field, Mercester, Midbury, Newcester, Penbrugh, Reyford, Ripmarket, Ripmore, Singcroft, Singmoth, Westhead Moor, Whitewood Borough e Wildertown.

CittàModifica

In The Elder Scrolls OnlineModifica


Daggerfall è la più grande città-stato di Glenumbria. Si trova nella parte meridionale della regione, ed è governata da Re Casimir. Se deciderà di aderire all'Alleanza di Daggerfall, qui si sveglierà il Vestige dopo la fuga da Coldharbour.

Come Wayrest, anche Daggerfall è divisa in distretti. La parte sud della città è il Distretto Commerciale, ove si concludono gli affari, sono presenti bancarelle e si trovano i Moli Meridionali, dai quali è possibile viaggiare a Betnikh e Stros M'Kai.

La zona nord dell'abitato è la Città del Castello, ove si trovano le sedi delle gilde, la taverna The Rosy Lion, una delle due scuderie cittadine, numerose case e i cancelli principali. A nordovest c'è il Distretto della Baia, ove si trovano i moli principali di Daggerfall, mentre Castel Daggerfall sorveglia la città da una collina a occidente.

ViaggioModifica

Daggerfall contiene un portale sito appena dietro la locanda The Rosy Lion, nella Città del Castello. Viene sbloccato automaticamente non appena si entra a Glenumbria.

Ai Moli Meridionali è possibile parlare con Gilzir per arrivare a Betnikh e Stros M'Kai via nave.

Arrivare a DaggerfallModifica

Se si appartiene all'Alleanza ci si può semplicemente teletrasportare al portale, che verrà automaticamente sbloccato non appena si fugge da Coldharbour. Se si gioca nel Patto bisogna aver completato la missione Dio degli Schemi e aver accettato Argento di Cadwell; se, invece, si appartiene al Dominio, è necessario aver accettato Oro di Cadwell dopo aver completatp Argento di Cadwell.

GalleriaModifica

ApparizioniModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.