FANDOM


DescrizioneModifica

Delvin Mallory

Delvin Mallory è un uomo Bretone presente in The Elder Scrolls V: Skyrim; fa parte della Gilda dei Ladri di Riften, per la quale ha scritto il libro "Simboli dell'Ombra" al fine di aiutare i membri della Gilda a riconoscere i loro simboli.

Caratteristiche Modifica

Mallory ha il proprio covo all'interno della Caraffa Logora, dove passa la maggior parte del proprio tempo seduto ai tavoli bevendo birra e idromele. È un abile ladro maestro della furtività e la sua specialità è truffare e falsificare. Non si sa molto sul suo passato, ma diversi indizi e l'amicizia con Astrid portano a credere che un tempo facesse parte della Confraternita Oscura, anche se non si capisce bene se se ne sia andato lui o sia stato cacciato. Nella catena di comando della Gilda egli figura al terzo posto, subito dopo Brynjolf ed è uno dei tre membri della Gilda (gli altri sono Brynjolf e Vex) a possedere una delle tre chiavi che aprono la porta blindata della Tesoreria. Nel corso delle varie missioni il Sangue di Drago avrà spesso a che fare con Mallory: egli infatti gli affiderà delle missioni in tutta Skyrim, volte a risollevare le sorti della Gilda, fungerà da ricettatore per gli oggetti rari e, oltretutto, sarà a lui che ci si dovrà rivolgere per restaurare il Santuario della Confraternita Oscura a Dawnstar.

Curiosità Modifica

  • Mallory sembra provare dei sentimenti per Vex, come si evince da un dialogo tra lui e la stessa.
  • Vex ha lasciato a Mallory un foglio di avvertimento, minacciando di evirarlo qualora l'avesse di nuovo beccato a spiarla mentre si faceva il bagno nel lago.
  • In The Elder Scrolls V: Dragonborn si viene a conoscenza del fatto che Delvin sia lo zio della giovane ladra Sapphire.
  • È il fratello di Glover Mallory, il fabbro della città di Roccia del Corvo, situata a Solstheim
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.