FANDOM


Da non confondere con Camaron o Camarino

Descrizione

La Dinastia Camoran è la famiglia reale al potere a Valenwood, e un dei più antichi Imperi di Tamriel. La stessa dinastia è suddivisa nelle città-albero di Falinesti, Silvenar, Haven, Archen (conosciuta anche come Archen Cormount or Cormount), Eldenroot, Woodhearth[1], Karthdar, Greenhill, Deepwoods, Tanglehaven, Bramblebreach e Willowgrove[2]. L'antico trono Camoran si trova da qualche parte tra i rami più alti di Falinesti, la città semovente del re dei Bosmer[3].

Storia

Prima Era

La dinastia Camoran venne fondata da Re Eplear di Valenwood nell'Anno Zero della Prima Era[1][4]. Il suo successo nell'unire sotto un'unica bandiera tutti i Bosmer è considerato una delle più grandi conquiste militari della storia di Tamriel[1]. Nell'anno 1E 340 la Dinastia strinse un patto commerciale con l'Impero Alessiano. Questo trattato ebbe però vita breve a causa dell'acredine sorta fra la Dinastia e l'Impero dovuta alla diffusione delle teorie del profeta Marukh[1]. Il profeta mise in dubbio la validità della regola elfica, cominciando a insegnare che resistere all'Imperatore significava resistere agli Dei[5][6]. Ciò avvenne poco dopo che gli Ayleid si rifugiarono a Valenwood per sfuggire alle spade alessiane[1].
Continuarono a combattersi battaglie lungo il confine tra Cyrodiil e Valenwood fino al 1E 2714, quando la furia della guerra e una devastante piaga proveniente dall'isola di Thras costrinsero Valenwood ad arrendersi all'Impero di Cyrodiil. L'Impero concesse l'indipendenza ad ogni città-albero della Dinastia, assicurandosi la riduzione del potere centrale e la certezza che i Bosmer non si sarebbero mai più coalizzati contro gli invasori[1].

Seconda Era

Al crollo dell'Impero cyrodiilico nel 2E 430, i Camoran tentarono di ripristinare la propria autorità cominciando una serie di guerre: contro i Khajiiti a est, i coloviani a nord e i Maormer di Pyandonea sulle coste. Solo la potenza degli Altmer delle Isole Summerset, però, fu sufficiente a riunificare Valenwood[1]. Cercando un alleato per respingere i Coloviani, Re Camoran Aeradan si rivolse alla Regina Ayrenn e al Dominio Aldmeri, che aveva ripristinato l'ordine a Elsweyr in seguito al caos causato dall'Influenza Knahaten.

Terza Era

Quando Valenwood si arrese alle armate di Tiber Septim al termine dell'Interregnum, l'Imperatore instaurò un Camoran come sovrano fantoccio, sfruttando e trascurando la Provincia secondo le proprie necessità. I Bosmer iniziarono a mal sopportare questa autorità imposta dall'esterno, e nel 3E 249 un Camoran apparve con un esercito di Daedra per reclamare il trono[1].
Haymon Camoran, detto Camoran l'Usurpatore, liberò Valenwood dall'Impero, distruggendo chiunque gli si opponesse. I Bosmer furono lenti a unirsi contro l'Usurpatore, ma riuscirono infine a sconfiggerlo dopo due decadi. Il tiranno, però, lasciò dietro di sé una terra distrutta senza alcuna importanza politica[1].

Membri noti

Curiosità

  • Oltre a quello Bosmer, nelle vene dei Camoran circola anche sangue Ayleid e Altmer[1][8].

Apparizioni

Riferimenti

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 1,6 1,7 1,8 1,9 Guida Tascabile all'Impero, Terza Edizione: Valenwood
  2. The Elder Scrolls Online
  3. 3,0 3,1 Guida Tascabile all'Impero, Prima Edizione: Dominio Aldmeri
  4. Prima dell'era dell'uomo
  5. Guida Tascabile all'Impero, Prima Edizione: Cyrodiil
  6. Rislav il Virtuoso
  7. Piano per il Grande Colpo
  8. Eventi di Oblivion
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.