FANDOM


Descrizione

Le Dottrine Alessiane furono una serie di leggi emanate dall'Ordine Alessiano dopo la sconfitta degli Ayleid. Nel 1E 361 le Dottrine divennero le leggi ufficiali dell'Impero. Furono le proibizioni imposte da queste norme a spingere vari regni a iniziare a combattere l'Ordine.

Fondazione

Quotebg2
"Tutti sono colpevoli fino a che non si dimostrano innocenti"
Marukh[src]

I fondamenti della codificazione delle Dottrine Alessiane vere e proprie risalgono a quando Alessia salì al potere nelle terre centrali. Desiderando unificare Elfi, Nord e le popolazioni Nede, Alessia si rese conto che era necessario giungere a qualche compromesso, e da ciò nacque il culto degli Otto Divini Cyrodiilici. Shor divenne Shezarr, una versione ammorbidita del crudele signore della guerra, mentre Alduin venne fuso con Auri-El per diventare Akatosh.

Le Dottrine Alessiane vennero codificare da Marukh, e divennero in seguito il cuore e l'anima dell'Impero Alessiano. Il fondatore di questa setta, Marukh, mentre subiva atroci torture ricevette alcune visioni di Sant'Alessia, e ne scrisse le parole con il proprio sangue. Queste visioni convinsero Marukh che il dominio degli Elfi era imperfetto intrinsecamente.

Principi chiave

Quotebg2
"Il sacerdozio di Marukh, ovviamente, non vedeva differenza fra probleni spirituali e politici"
―Sinjin

Le dottrine erano composte di settantasette regole (le "Settantasette Inflessibili Dottrine"), la natura delle quali è sconosciuta.

Il cuore di questi principi è il Monoteismo, con la maggior parte degli Et'Ada relegati al ruolo di santi. La Riforma Alessiana di Marukh intendeva assorbire i culti degli dei minori nel suo pantheon attraverso l'adorazione degli spiriti degli antenati e di dei-animali. La lealtà imperiale fu particolarmente rafforzata da queste dottrine, il cui culto spirituale era direttamente connesso con l'Imperatore.

Quotebg2
"Era la religione dell'Impero Alessiano, e insegnava che resistere all'Imperatore equivaleva a resistere agli Dei."
―Sinjin

La rimozione della letteratura elfica era un'impresa importante, e l'Ordine dichiarò una guerra intellettuale alla popolazione delle terre centrali, eliminando ogni traccia dei documenti elfici. Solo i manoscritti più diffusi sopravvissero a questa purga.

L'Ordine venne pervaso anche dall'ostilità verso gli utilizzatori non autorizzati della magia. All'epoca dell'ascesa dell'Ordine Alessiano non esisteva uno studio centralizzato della magia all'infuori dell'Ordine Psijic, e gli utilizzatori solitari della magia vennero perseguitati e cacciati da bande vaganti di popolani.

Un'ostilità particolarmente intensa era nutrita nei confronti dei Daedra, e ogni rapporto con i daimon venne bandito. Questa si rivelò una regola abbastanza vaga, giacché Marukh non spiegò mai cosa effettivamente fosse un daimon.

Quotebg2
"Nessuno capisce cosa successe quando i Selettivi danzarono su quella torre"
―Corax[src]

Una frangia scismatica dell'Ordine Alessiano, i Marukhati Selettivi, decisero di andare ancora più a fondo, rimuovendo completamente l'aspetto elfico di Auri-El dal divino Akatosh. Danzarono sulla torre della creazione, e questo sacrilegio comportò il verificarsi di una Frattura del Drago.

Accoglienza

Leader carismatici furono abili nello spargere le dottrine fra le masse di gente povera, mobilitandole contro i rimanenti regni Ayleid. Nei primi anni '300 della Prima Era gli insediamenti ayleid iniziarono a venire saccheggiati, e nel 1E 393 l'Ordine saccheggiò il tempio di Malada. Il sommarsi di restrizioni sulla carne e il culto degli animali portò al ristagno dell'economia basata sull'allevamento. Il sacerdozio sostituì progressivamente i maghi da battaglia come figure chiave in tutto l'Impero.

Questo scoppio di fervore religioso infine si rivoltò contro l'Ordine. Le manipolazioni dei preti causarono una guerra con gli Stati Coloviani, il che portò a un'insurrezione culminata nella Battaglia di Glenumbria Moors. Le dottrine, comunque, continuarono ad essere il cuore e l'anima dell'Impero fino al suo declino, nel 1E 2321.

Eredità

Nonostante le dottrine perirono insieme all'Ordine Alessiano, gli effetti verranno percepiti anche nelle ere seguenti. I principi legali della Quarta Era risentono ancora dell'influenza delle dottrine. Gli Otto Divini come idea supereranno la standardizzazione dell'Ordine Alessiano fino a diventare la religione principale di tutta Tamriel.

Inoltre, nella Valle del Nibenay, il declino della classe agraria comportò l'ascesa di quella mercantile, che ne prese il posto. Questo cambiamento renderà la città-stato della Valle del Nibenay il centro culturale ed economico di Cyrodiil.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.