Descrizione

La Principessa Estre come appare in The Elder Scrolls Online

Estre è una principessa Altmer e membro della famiglia reale di Alinor presente in The Elder Scrolls Online.

Biografia

Ella fu la moglie del Principe Naemon e, quindi, la cognata della Regina Ayrenn, la quale le diede una posizione di rilievo nelle gerarchia Thalmor sapendo che era amareggiata per aver perso il trono al suo ritorno; le fu inoltre assegnato il governo della città di Skywatch.

Legami

Estre è la Regina Velata, ovvero il capo della fazione dell'Eredità Velata, che venera il principe daedrico Mehrunes Dagon. Decise anche di allearsi con Mannimarco, promettendogli le Isole Summerset se avesse vinto la Guerra delle Tre Bandiere.

Interazioni

In The Elder Scrolls Online viene scoperto il suo status di guida dell'Eredità Velata quando ci si infiltra in un campo d'addestramento di quest'ultima a est di Skywatch e si confrontano i suoi tre tenenti. Quando Ayrenn viene informata rifiuta di credere che Estre sia una traditrice e che sia capace di fare magie, ma le basta girarsi per vederla usare una magia per teletrasportarsi fuori da Skywatch. In seguito lei inizia a viaggiare verso nord per tutto Auridon, lasciando una scia di Daedra, morte e distruzione al suo passaggio. Evoca dei Daedra per invadere e distruggere il villaggio di Dawnbreak come sacrificio a Mehrunes Dagon e rilascia altri Daedra a Torinaan, uno dei siti più sacri per gli Altmer nell'Auridon. Infine arrivò a Firsthold e aprì diversi portali per l'Oblivion, prendendo l'esponente dell'alta nobiltà Altmer Rilis XIII ostaggio. Il giocatore la confronta e la uccide aiutato da Urcelmo, Sinien e Razum-dar nel portale per l'Oblivion situato nella Tenuta Firsthold.

Note

Dopo la morte si trova nella taverna della Hollow City di Coldharbour, il regno di Molag Bal.

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.