FANDOM



Quotebg2
"La Gilda dei Guerrieri è una confraternita di combattenti. Forniamo un servizio a Tamriel, prestando l'acciaio e lo scudo a coloro che hanno bisogno del nostro aiuto. Che questo significhi liberare una città dalla minaccia di un'invasione o proteggere un mago indifeso, accetteremo il contratto"
―Maestro Vilena Donton[src]

DescrizioneModifica

La Gilda dei Guerrieri, originariamente chiamata Syffim (Soldati, in lingua Tsaesci), è un'organizzazione professionale di cui si serve l'Imperatore per regolamentare l'assunzione e l'addestramento di mercenari e guerrieri qualificati a Tamriel. La Gilda venne fondata nell'anno 2E 320 da Dinieras-Ves, sotto la supervisione del Potentato Akaviri dell'Impero Reman, Versidue-Shaie. Poco dopo la sua fondazione, divenne la corporazione ufficiale di mercenari di cui i cittadini di Tamriel appartenenti a ogni ceto sociale potevano rivolgersi per ottenere protezione o assistenza nel combattimento. La Gilda dei Guerrieri accetta quasi ogni contratto, dei più svariati tipi, a patto che non siano in contrasto con le leggi o gli usi della regione. Un membro della Gilda dei Guerrieri potrà eseguire una disinfestazione dai ratti o eliminare fastidiosi banditi, consegnare un pacco prezioso o fare da scorta a un nobile.

Nel giocoModifica

StoriaModifica

Seconda EraModifica

FondazioneModifica

Quando il Potentato Versidue-Shaie ebbe finalmente ragione dei principi ribelli, la sua terra era nel caos. Aveva impiegato tutte le armate e speso tutto l'oro per combattere i principi, e in mancanza di un esercito regolare che pattugliasse città e villaggi, il tasso di criminalità salì alle stelle. Una soluzione giunse quando Dinieras-Ves "Il Ferro" suggerì la creazione di un ordine di guerrieri a pagamento. Chiamato in origine Syffim, il termine Tsaesci per 'soldati', l'ordine venne ribattezzato Gilda dei Guerrieri. Avrebbe dovuto essere composta da soli soldati Akaviri, ma si rivelò necessario anche l'impiego di uomini, soprattutto perché gli Tsaesci non conoscevano la geografia e la situazione politica dei territori loro assegnati.

Fusione dei PianiModifica

Qualche tempo prima del 2E 582, il Maestro della Gilda Jofnir Lama-di-Ghiaccio venne ucciso in circostanze misteriose. Durante la Fusione dei Piani al comando del suo successore, Maestro Vede-Ogni-Colore, la Gilda lavorò attivamente per aiutare a contrastare l'invasione del Nirn da parte di Molag Bal. Indagando sulle Ancore Oscure, la gilda recuperò un artefatto Ayleid conosciuto come il Cristallo Prismatico di Mzeneldt, inizialmente occultato poiché fungeva da fonte di potere per il Mortuum Vivicus. Aelif, un traditore della gilda che lavorava per Bal, tentò di manipolare il Vestige uccidendo Colore, dopo averla incastrata per l'omicidio di Lama-di-Ghiaccio. Il Vestige decise di credere a Colore, al che Aelif rivelò le sue vere intenzioni e usò il Vivicus per trasformarsi in un Titano Daedrico. La Gilda sconfisse Aelif, con lo spirito di Jofnir che diede al Vestige l'arma prismatica prima di andare a Sovngarde.

Durante l'invasione alleata di Coldharbour, la Gilda dei Guerrieri, insieme a quella dei Maghi, al Primo Dominio Aldmeri, all'Alleanza di Daggerfall e al Patto di Ebonheart, entrò nel reame da Stirk. Privi di un leader unico, gli alleati designarono Laloriaran Dynar, il re Ayleid a lungo imprigionato, come comandante supremo. Forte della sua abilità strategica e tattica, Dynar guidò l'assalto fino al Dolore del Cuore, e usò la conoscenza di una gilda catturata nella Cittadella del Distruttore per manovrare gli eserciti attraverso il Pugno di Pietra. Dynar venne ferito a morte, difendendo l'esercito da un attacco daedrico, e nei suoi ultimi istanti di vita affidò un dono al Vestige.

Terza EraModifica

La Gilda dei Guerrieri guadagnò ulteriore importanza durante le prime fasi Terza Era sotto l'imperatore Uriel I. Nel 3E 397, la gilda mantenne una sede nella Dragonstar Occidentale occupata da Skyrim, guidata da Dominus. Nel 3E 405, la gilda operava anche in molte località intorno alla Baia di Iliac. Molte delle loro missioni concernevano la sconfitta di creature pericolose, ma la loro operazione più importante fu il salvataggio della spia Lord K'avar.

Nel 3E 427, la Gilda dei Guerrieri di Morrowind, con sede a Vivec City, era afflitta dalla corruzione, e molti iniziarono a preoccuparsi della decadenza in cui stava precipitando. Di conseguenza, il corrotto leader Sjoring Cuore-Duro, in combutta con il Camonna Tong, venne giustiziato dal Nerevarine. Attentarono anche alla vita di molti membri di alto rango della Gilda dei Ladri, incluso il capo della gilda, il Gentiluomo Jim Stacey.

Nel 3E 433, la Gilda dei Guerrieri di Cyrodiil operava principalmente ad Anvil, Cheydinhal e Chorrol. Esaminando i documenti della organizzazione rivale, la Compagnia Blackwood, un'altra gilda mercenaria situata a Leyawiin che portava a termine i lavori che la Gilda dei Guerrieri rifiutava, sospettarono attività illecite. Con l'aiuto della nuova recluta, l'Eroe di Kvatch, la Gilda si infiltrò nella Compagnia Blackwood, scoprendo che stavano raccogliendo la linfa dagli alberi di Hist. Modryn Oreyn ordinò l'esecuzione di tutti i membri della Compagnia, e fece in modo che l'Eroe distruggesse le pompe attaccate all'albero, eliminando così i rivali dalla provincia.

Quarta EraModifica

Sebbene durante la Seconda Era esistessero basi operative a Pietra di Shor, Riften e Windhelm, nella Quarta Era la Gilda dei Guerrieri non è più presente a Skyrim. Ciò rende i Compagni la principale gilda mercenaria della provincia.

ApparizioniModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.