FANDOM



Quotebg2
"Non è sempre stato così. Una volta, ho governato questo Regno, un mondo di Ordine perfetto. Con il passare delle ere, il mio dominio si estese per i mari dell'Oblivion."
―Jyggalag[src]
Jyggalag è il principale antagonista di The Elder Scrolls IV: Shivering Isles. Si tratta dell'alter-ego di Sheogorath, nonché Principe Daedrico dell'Ordine, della Logica e della Disciplina. È l'unico Principe Daedrico a non apparire in The Elder Scrolls V: Skyrim, oltre a non possedere un proprio artefatto daedrico (se si esclude la sua spada).

DescrizioneModifica

Ha le sembianze di un enorme guerriero completamente bianco, rivestito di quella che sembra una spessa armatura di metallo dai tratti spigolosi. La stessa armatura è una caratteristica dei suoi Cavalieri dell'Ordine, i Daedra che lo servono. Egli crede in valori quali la certezza e la determinazione, ritenendo che l'individualismo sia solo un'illusione. La sua meticolosità era tale che ha preso nota di ogni fatto accaduto e di ogni azione compiuta, sia dai Daedra che dai mortali, anche quelli non ancora avvenuti; era proprio questo il motivo per cui era considerato così potente.

Da quando è stato maledetto, odia tutti gli altri Principi Daedrici, soprattutto il suo alter ego Sheogorath.

StoriaModifica

Un tempo Jyggalag era uno dei più potenti Principi Daedrici, così potente che tutti gli altri iniziarono a temere lui e il suo potere. Quindi lo maledissero, facendolo così divenire l'opposto di ciò che rappresentava e vivere la vita di un matto e portare scompiglio e follia piuttosto che ordine e logica. Da quel momento Jyggalag venne conosciuto come il Principe Daedrico della follia: Sheogorath.

Nonostante ciò, a Jyggalag è permesso di tornare alla sua forma originale ogni volta alla fine di un'era. Tale evento, nelle Isole Shivering, è conosciuto come la Grigiamarcia: durante questo periodo, Jyggalag ritorna ed esercita il proprio potere sulle Isole Shivering evocando i Cavalieri dell'Ordine, i suoi seguaci, per attaccare e distruggere qualsiasi cosa sia presente. Verso la fine della Grigiamarcia, Sheogorath si ritrasforma in Jyggalag e finisce il lavoro dei suoi servi, per poi tornare nuovamente Sheogorath e ricreare tutto. Nel 3E 433, alla fine della Terza Era, l'Eroe di Kvatch affrontò definitivamente Jyggalag, sconfiggendolo e spezzando la maledizione. Jyggalag potè quindi tornare libero e reiniziare a vagare liberamente per l'Oblivion, non prima di aver nominato l'eroe nuovo Principe Daedrico della follia.

ArtefattiModifica

L'unico artefatto a lui associato è la sua spada, una spada a due mani unica ottenuta alla fine della missione principale in Shivering Isles. Questa stessa spada viene usata da Jyggalag stesso nella battaglia contro l'Eroe di Kvatch durante la missione finale del DLC: "La Fine dell'Ordine". Dopo la missione, può essere trovata dietro il trono di Sheogorath nel Palazzo di New Sheoth.

Nonostante sia un artefatto daedrico, non viene contato nella quest "Sangue di Daedra", il cui obiettivo è raccogliere proprio questi artefatti.

CuriositàModifica

Galleria Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.