FANDOM


Drillk Kothringi

Drillk, un maschio Kothringi (Online).

I Kothringi (o Popolo Lustro) furono una razza che, organizzata in tribù, abitò anticamente l'odierna Black Marsh. Appartenenti alla razza umana, vengono chiamati sia Kothri sia Kothringi. Erano un popolo feroce, dalla "pelle metallica" e dai "volti riflettenti".

StoriaModifica

Prima della sollevazione degli uomini cyrodiilici contro i dominatori Ayleid nel 1E 242, i Kothringi erano una delle molte tribù umane sotto il giogo degli elfi selvaggi.

La razza venne improvvisamente spazzata via dall'Influenza Knahaten, nel 2E 560. A partire dal 13 Luce dell'Alba 2E 561, l'Influenza aveva già iniziato ad infettare anche i più remoti insediamenti Kothri, come Stillrise Village nel Shadowfen. In questo caso, sembra che l'Influenza sia stata portata da Mud Tree Village tramite due commercianti apprendisti di nome Abaaleb e Sana. Ancora nel 2E 561, lo Sciamano Chirah di Stillrise (agli ordini del Capo Suhlak) invocò Z'en, supplicando per una cura al letale morbo, ma non venne ascoltato. Si appellò, quindi, a Clavicus Vile, nella speranza di salvare il proprio villaggio. In risposta, il Principe Daedrico tramutò tutti gli abitanti in orribili scheletri non-morti. Le persone mantennero il proprio aspetto esterno grazie a magie di Illusione, ma la verità venne alla luce quando, nel 2E 582, l'Ordine del Verme Nero tentò di sottomettere gli abitanti. I negromanti vennero respinti, ma nel villaggio nacque una lotta intestina tra coloro che volevano distruggere la maledizione e morire e quelli che, invece, preferivano continuare a vivere come non-morti. Nel vicino villaggio di Zuuk, un solitario Kothringi di nome Drillk divenne immune all'Influenza assorbendo il potere di una magica chiave di volta. Divenne, così, un obiettivo sia del Primo Dominio Aldmeri sia del Patto di Ebonheart, entrambi intenzionati a impossessarsi della chiave. Il Patto salvò Drillk dagli invasori del Dominio, ma i Kothringi spiegarono che rimuovere il potere della chiave avrebbe significato uccidere Drillk. Non si sa cosa abbiano deciso di fare gli uomini del Patto.

CulturaModifica

Capanna Kothringi

Esempio di architettura Kothringi.

I Kothringi, di norma, preferiscono girare nudi, sebbene alcuni indossano abiti quando si avventurano fuori dalle proprie terre. Il loro abbigliamento, come appare in The Elder Scrolls Online, sembra composto da semplice pelle conciata cui vengono cucite alcune piccole ossa. Vivono in capanne circolari di pietra, dotate di un camino e sormontate da un tetto di paglia a forma di cupola.

Intorno ai villaggi è frequente vedere motivi a triscele incisi sulle rocce.

Sembrano avere una società di tipo sciamanico, dotata di un pantheon proprio, ma privo di divinità esclusive dei Kothringi. Z'en (dio del Duro Lavoro) sembra essere la divinità principale, con Dibe-Mara-Kin (le "madri dell'Intorno-a-Noi") come donatrici di benedizioni. A Stillrise Village, Clavicus Vile venne adorato come ultima risorsa contro la mortale Influenza.

Kothringi notiModifica

I Kothringi formavano buona parte della guarnigione imperiale di Gideon, e uno dei membri più noti di questa razza era Zuuk, un servo/guardia dell'Imperatrice Tavia, moglie di Reman Cyrodiil III. Come raccontato nella serie di libri 2920, Ultimo Anno della Prima Era, Zuuk aiutò la propria signora ad assassinare il marito. In seguito, Zuuk fonderà un villaggio su una rovina Ayleid di Black Marsh, e in Online si scoprirà che l'insediamento ha preso il suo nome.

L'ultimo membro vivente dei Kothringi fu Drillk, un solitario individuo probabilmente di sangue reale. In Online, il Vestige dovrà scegliere se lasciarlo vivere in quanto ultimo membro del suo popolo o ucciderlo per promuovere la causa del Patto di Ebonheart a Shadowfen.

A Shadowfen, inoltre, esiste un immortale villaggio di Kothringi chiamato Stillrise Village. Tutti gli abitanti sono stati tramutati in scheletri da Clavicus Vile in cambio della vita eterna.

Quotebg2
"Decadi fa, l'Influenza Knahaten flagellò questa terra. I bambini furono i primi. Per Z'en, posso ancora vedere i loro corpi...Ma Z'en non poteva salvarci. Quindi, per ordine di Capo Suhlak, invocai Clavicus Vile. Egli ci elargì questa beffa di salvezza"
Sciamano Chirah[src]
Capo Suhlak

Capo Suhlak, una femmina Kothringi.

Il Vestige apprende che il villaggio è diviso fra coloro che vogliono porre fine alla maledizione e ottenere il riposo eterno e coloro che preferiscono continuare a vivere nonostante gli svantaggi della maledizione. Si rivolgeranno all'eroe per decidere del proprio destino.

Fra i Kothringi non-morti presenti a Stillrise Village si ricordano:

GalleriaModifica

CuriositàModifica

ApparizioniModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.