FANDOM


Le Lingue sono persone che posseggono una la capacità di parlare la lingua dei draghi, nota come "Voce della Tempesta" o semplicemente "Voce".

Le lingue sono in genere di origine Nord, e coloro che dimostrano questo talento solitamente necessitano di un lungo periodo di studio e formazione per sviluppare e padroneggiare il proprio potere. I Nord si considerano i figli del cielo, e il respiro e la voce di un Nord sono la sua essenza vitale. Attraverso l'uso della Voce, l'essenza vitale di un Nord può essere articolata in un Thu'um, o urlo.

Alcuni individui, detti Sangue di Drago, hanno una capacità straordinaria di parlare la lingua draconica; riescono a imparare le Parole di Potere quasi istantaneamente, grazie alla naturale capacità di assorbire le anime dei draghi e con esse le loro conoscenze, senza bisogno di lunghi studi né di dura pratica.

Abilità e poteriModifica

Gli Urli possono essere usati per affilare "lame o colpire i nemici dalla distanza. I Maestri della Voce possono chiamare persone specifiche a distanza di centinaia di miglia, o spostarsi lanciando un urlo e apparendo ove l'urlo si ferma. I Nord più potenti non possono parlare senza causare distruzione. Devono girare imbavagliati e comunicare con un linguaggio dei segni o scrivendo rune.

OriginiModifica

Paarthurnax

Paarthurnax

Le prime Lingue possono essere fatte risalire all'Era Meretica, durante la Guerra dei Draghi. Prima della guerra, i draghi venivano adorati come divinità dagli uomini, ma questo cambiò quando i Sacerdoti del Drago, coloro che amministravano il potere dei draghi fra i mortali, iniziarono a governare con il pugno di ferro riducendo la popolazione in schiavitù.

L'umanità si ribellò e iniziò la Guerra dei Draghi. La risposta di Alduin, Re dei Draghi, fu rapida e brutale. Inizialmente, gli umani si trovarono in estrema difficoltà, colpiti continuamente e senza sforzo dai Draghi e dalla loro Voce. Le leggende Nord raccontano che Kyne stessa ebbe pietà degli uomini, concedendo loro la possibilità di urlare come i draghi e facendo appello a Paarthurnax, fratello e luogotenente di Alduin, perché tradisse la sua razza e iniziasse gli uomini all'uso degli Urli. Diventati Maestri della Voce, gli antichi eroi nord riuscirono a sviluppare un Urlo unico, non insegnato loro da Paarthunax, con il quale sconfissero Alduin e lo bandirono dal mondo, ponendo fine alla Guerra dei Draghi.

Lingue famoseModifica

MiraakModifica

Miraak era il Sacerdote del Drago che governava l'isola di Solstheim all'epoca in cui i draghi regnavano sui mortali. A un certo punto, Miraak venne in possesso di un Libro Nero, e si mise al servizio del Principe Daedrico Hermaeus Mora, che gli insegnò un grande potere. Grazie a questa conoscenza, Miraak si emancipò dai draghi cui era sottoposto e iniziò una ribellione contro di loro. Tuttavia, la sua rivoluzione fallì, e Miraak venne ricacciato a Solstheim mentre il suo tempio veniva raso al suolo dai draghi.

Antichi Eroi NordModifica

Miraak2

Miraak

Le famose antiche Lingue Nord includono Hakon Occhio Solo, Felldir il Vecchio e Gormlaith Elsa Dorata. Furono i primi Nord ad apprendere il potere della Voce, e furono coloro che, in cima alla Gola del Mondo, bandirono Alduin nelle pieghe del tempo.

I grandi Signori della Guerra NordModifica

All'epoca della fondazione della Dinastia Ysgramor agli inizi della Prima Era, tre grandi signori della guerra Nord divennero famosi per il loro uso della Voce in varie campagne militari per espandere l'impero: Derek l'Alto, Jorg Helmbolg e Hoag Merkiller.

Si narra che quando i Nord attaccavano una città non avevano bisogno di macchine d'assedio; le Lingue formavano un cuneo di fronte al cancello principale e prendevano fiato. Quando veniva lanciato l'urlo, le porte venivano divelte, e i guerrieri armati di ascia sciamavano all'interno della città.

Kvenel la LinguaModifica

Kvenel la Lingua era il capo di un gruppo di grandi guerrieri capaci di usare gli Urli dei Draghi.

Kvenel desiderava una nuova arma di qualità eccellente da abbinare alla sua amata spada Eduj. Per la sua prossima avventura, Kvenerl voleva un'ascia a una mano creata dal leggendario fabbro Haman Forgiaferro, noto per essere il più grande nel suo campo. Haman iniziò così a lavorare sulla sua opera più spettacolare mai creata, l'ascia Okin. In seguito, Haman venne assassinato dal suo geloso rivale, Gerhild, che venne consegnato alla giustizia dallo stesso Kvenel.

WulfharthModifica

Wulfharth nacque ad Atmora nella Prima Era. Venne scelto dal Patto dei Capi per essere Re dei Re di Skyrim dopo la morte del Re dei Re Hoag Merkiller, morto durante la battaglia che portò alla sconfitta delle truppe Alessiane a Glenumbria Moors. Wulfharth era un valente guerriero benedetto dalla capacità di usare la Voce. Si dice che il suo Thu'um era così potente da impedirgli di comunicare verbalmente durante le sue mansioni, e che fossero necessari scribi per stilare i suoi discorsi. Wulfharth era molto devoto agli antichi dei, e combatté per la loro gloria contro gli Orchi orientali, scaraventando il loro capo nell'Oblivion con il suo Thu'um.

Jurgen WindcallerModifica

Si ritiene Jurgen Windcaller il più grande fra tutte le Lingue. Guidò una campagna contro Morrowind, ma dopo una disastrosa battaglia alle pendici della Montagna Rossa, ove il suo esercito venne decimato, si ritirò per sette anni a meditare sul significato della sua sconfitta.

Giunse infine alla conclusione che gli dei avevano punito i Nord per il loro abuso arrogante e blasfemo del Thu'um. in seguito a questa rivelazione, Jurgen sviluppò una dottrina pacifista chiamata "La Via della Voce", che prevedeva che il Thu'um avrebbe dovuto essere usato solo per il culto e la gloria degli dei, e non per fini bellici. Dopo la sua conversione al pacifismo divenne noto come Jurgen il Calmo.

I BarbagrigiaModifica

Arngeir

Arngeir, portavoce dei Barbagrigia

I Barbagrigia sono un ordine monastico che ha sede sulla montagna più alta di Tamriel, a Hrothgar Alto. Essi seguono la Via della Voce, la filosofia pacifista elaborata da Jurgen Windcaller e basata ampiamente sulla venerazione del Vento come personificazione di Kyne, la versione Nord di Kynareth. Come tali, vivono nel silenzio più assoluto, per meglio armonizzarsi con la Voce.

Quando parlano, tempeste scuotono Hrothgar Alto, e la gente è obbligata a fuggire in ragione del pericolo di valanghe. Quando il Re dei Re Wulfharth si recò ad incontrarli ritenendo di essere il soggetto di una profezia, venne colpito e ridotto in cenere. Tale è il loro potere che l'ultima volta che parlarono fu per annunciare il destino di un giovane Tiber Septim. Quando pronunciarono il suo nome, il mondo tremò.

Tiber SeptimModifica

Hjalti Barba Precoce, meglio noto come Tiber Septim o Generale Talos, era un grande Maestro della Voce. Studiò la Voce a Skyrim, e si dice potesse mettere in rotta intere armate con il suo grido di battaglia, o obbligare con il suo urlo gli uomini a inginocchiarsi ai suoi piedi. Come generale sotto l'imperatore Cuhlecain, guidò l'invasione di Hroldan Vecchia e la strappò ai nativi del Reach di High Rock abbattendo con un urlo i muri.

Fondò anche un'Accademia Imperiale della Voce a Markarth, dedicata al ritorno della Via della Voce all'antica e nobile arte della guerra.

Ultimo Sangue di DragoModifica

Articolo principale: Ultimo Sangue di Drago

Ulfric Manto della TempestaModifica

Ulfric Manto della Tempesta, meglio noto come il leader della ribellione contro il Terzo Impero, fu un famoso Jarl di Skyrim che durante un duello usò il potere della Voce per uccidere il suo avversario, il Re dei Re Torygg.

ApparizioniModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.