Magnus Septim I (79 3E - 145 3E) è stato l'undicesimo Imperatore di Tamriel appartenente alla Dinastia Septim. Era il figlio più giovane dell'Imperatore Pelagius Septim II e della Imperatrice Quintilla, ciò lo rende fratello dell'Imperatore Antiochus Septim I, di Potema Septim e Cephorus Septim I.

Biografia

Nascita e Giovinezza

Magnus nacque nell'anno 79 3E nella Città Imperiale dal Principe Ereditario Pelagius Septim e dalla Principessa Quintilla. Era l'ultimo di quattro figli ma l'unico col quale legò fu il fratello Cephorus, di appena due anni più vecchio di lui. Come i fratelli non beneficiò dell'affetto dei genitori e fu cresciuto da austeri precettori. Una volta raggiunta la maggiore età gli fu assegnato il Principato della città di Wayrest di High Rock e fu fatto sposare a una nobile elfa Aldmeri di nome Utheilla, appartenente all'importante Casata Reale Direnni. Da essa ebbe due figli: Pelagius e Jolethe. Assieme al fratello Cephorus ricopriva il grado di Generale della Legione Imperiale e comandava diverse legioni.

Guerra del Diamante Rosso e Ascesa al trono

Nel 121 3E Magnus si schierò con suo fratello Cephorus contro sua sorella Potema Septim e il nipote Uriel che avevano spodestato e ucciso la legittima Imperatrice Kintyra Septim II, dopo. Tuttavia dovette partire con il suo esercito con il fratello Cephorus per debellare una ribellione scoppiata ad Elsweyr; ciò gli impedì di contrastare efficacemente l'avanzata di Uriel III, il quale conquistò la Città Imperiale e si incoronò Imperatore. Sedate le rivolte, Cephorus ordinò a Magnus di attaccare Potema con le sue legioni a Skyrim, mentre lui si sarebbe diretto a Cyrodiil per spodestare il nipote. Tuttavia Magnus incontrò una dura resistenza da parte dei Re di Skyrim, quasi tutti schierati a favore di Potema, e subì una serie di sconfitte che lo costrinsero a ritirarsi e a trincerarsi presso Falkreath per attendere rinforzi dal fratello, impegnato in quel momento a sconfiggere Uriel a Ichidag nella provincia di Hammerfell. Dopo la vittoria di Ichigad, Magnus fu raggiunto dai rinforzi di Cephorus , il che gli consentì di riprendere l'offensiva contro Potema e i suoi alleati.

Magnus Septim dopo numerose sconfitte riesce ad ottenere alcune vittorie decisive che gli consentono di rompere la linea difensiva di Haafingar e condurre le sue truppe ad assediare direttamente Solitude.

Tuttavia ci vollero dieci anni prima che gli alleati di Potema si sfaldassero e Solitude, la capitale della Regina Lupo, fosse messa sotto assedio da parte delle truppe imperiali. La sorella fu definitivamente battuta e uccisa nel 137 3E e suo figlio Pelagius fu nominato Re dell'Hafingaar al posto di Potema. Quando il fratello Cephorus morì nel 140 3E, ad appena tre anni dalla sconfitta di Potema, toccò a lui prendere le redini dell'Impero. Il suo regno fu incentrato nella ricostruzione e nella riparazione dei danni causati dalla Guerra del Diamante Rosso. Nel 142 3E impose al figlio di sposare la Principessa Katariah Ra'athim di Morrowind per rafforzare l'alleanza con quella provincia e al tempo stesso cercare di mascherare la follia del figlio.

Morte

Magnus Septim I morì nel 145 3E all'età di 66 anni. I maligni sostengono che fu vittima di un complotto orchestrato da suo figlio Pelagius, ansioso di salire al trono, tuttavia ciò appare improbabile anche perché Pelagius e non metteva piede da anni nella capitale, con la quale aveva pochissimi rapporti, e non aveva mai dimostrato di spasimare per il trono.

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.