FANDOM



Quotebg2
"Io sono un dio dell'Oblivion! Tu sei meno di niente. Il tuo patetico gingillo Aedrico non può sconfiggermi! Sono Molag Bal, il Signore della Dominazione!"
―Molag Bal[src]
Molag Bal è il Principe Daedrico della Dominazione e della Schiavitù, che compare come antagonista principale in The Elder Scrolls Online. È anche conosciuto con i titoli di "Principe Cospiratore", "Mietitore d'Anime" e "Padre di Coldharbour".

Il suo principale desiderio è raccogliere e consumare le anime dei mortali e portarle nel suo dominio, diffondendo guerra e discordia nei regni mortali, oltre a fondere Nirn con il suo piano dell'Oblivion, Coldharbour. I Dunmer, che lo ritengono uno dei quattro Daedra appartenenti alla "Casa dei Problemi", lo chiamano anche "Re dello Stupro", dal momento che cerca di alterare gli equilibri tra le Grandi Casate di Morrowind e contaminare le loro linee di sangue. Per questo si trova sempre in conflitto con Boethiah, signora dell'inganno e della cospirazione, di cui è la nemesi.

La sua data di convocazione è il 20° giorno della Stella della Sera, ma può essere convocato anche nel suo santuario offrendogli una pelle di leone.

CaratteristicheModifica

Molag Bal ricorda un grande ibrido bipede tra toro e rettile, alto venti metri e dotato di corna, zanne, artigli e una lunga coda. In The Elder Scrolls Online viene mostrato che ha la lettera Daedrica "Meth" (M, l'iniziale del suo nome) incisa su entrambi i palmi delle mani.

Come tutti i Principi Daedrici, Molag Bal non ha un genere definito, anche se quasi sempre appare ai suoi seguaci o alle sue vittime come un maschio. Tuttavia, Sigillah Parate, che apparteneva ad una setta conosciuta come le "Streghe di Molag Bal", sostiene che esso appariva spesso ai suoi membri sotto spoglie femminili.

Come si può notare durante le missioni e nei libri in cui appare, è malvagio, possessivo e vendicativo. Disprezza tutti gli altri Principi Daedrici, in particolare Boethiah, la sua nemesi, e Meridia, con cui combatte per il possesso delle anime dei mortali. Gli unici verso cui sembra provare rispetto sono Sheogorath, Hircine e Mehrunes Dagon, tanto da poterli quasi considerare "amici". Verso il Nirn, invece, ha uno scopo semplice e crudele: dominarlo e schiavizzare tutti i popoli che lo abitano. Si diverte a brutalizzare le proprie vittime, costringendole alla sottomissione. La sua malvagità si rispecchia anche nel suo piano dell'Oblivion, Coldharbour, che è in tutto e per tutto simile ad un Nirn con il cielo infuocato, terre fangose, desolate e aride, coperte del suo stesso sterco e percorse da tempeste gelate.

Molag Bal e il vampirismo Modifica

Quotebg2
"Il primo vampiro discende da Molag Bal. Lei ... non era consenziente, ma fu comunque il primo."
Serana[src]
Volkihar Shrine

L'altare di Molag Bal a Castel Volkihar

La dottrina del Tempio Dunmer a Vvardenfell afferma che il Principe Daedrico Molag Bal è il padre dei vampiri. Questo viene affermato anche nel libro "Opusculus Lamae Bal ta Mezzamortie", che racconta che Molag Bal, nel suo odio verso Arkay, abbia violentato una vergine Nede, Lamae Beolfag. Lamae venne ridotta in fin di vita, ma risorse come Lamae Bal, la "Matrona di Sangue" e prima vampira di sangue puro della storia. Tuttavia, esiste anche una tesi diversa narrata nel libro “Vampiri di Vvardenfell, Volume II” secondo la quale Molag Bal abbia generato il primo vampiro operando sul cadavere di un nemico sconfitto.

I vampiri di sangue puro sono quelli a cui è stato concesso il vampirismo direttamente da Molag Bal, creatore e divinità protettrice dei Vampiri. Il processo è in qualche modo simile alla creazione del primo vampiro, Lamae Bal: i mortali ottengono il loro vampirismo attraverso un oscuro rituale in cui i membri di una famiglia si offrono volontariamente a Molag Bal. Le donne che sopravvivono alla terribile prova, come Serana e sua madre Valerica, sono soprannominate "Figlie di Coldharbour". Non si sa molto di questo rituale, e Serana dice solo che è stato "degradante", indicando che probabilmente Molag Bal ha violentato le donne a lui offerte.

Molag Bal, tuttavia, non è l'unico Principe Daedrico a poter trasformare i mortali in vampiri. Per i vampiri cyrodilici, secondo il Manifesto Cyrodiil Vampyrum, il vampirismo era un dono di Clavicus Vile. Di conseguenza, i vampiri cyrodilici adorano sia Molag Bal e che Clavicus Vile.

Storia Modifica

Durante l'Era Meretica, Molag Bal fu uno dei grandi ostacoli incontrati dai Dunmer (e dai precedenti Chimer) insieme a MalacathMehrunes DagonSheogorath. Nelle leggende, Molag Bal cerca sempre di sconvolgere le linee di sangue delle Grandi Casate o di rovinare la purezza dei Dunmer. Si dice infatti che sia il padre di una popolazione di mutanti degenerati che vivono nella regione di Molag Amur a Morrowind, una razza che potrebbe essere la progenitrice di quella vampirica.

Nel 1E 2920, verso la fine della Prima Era, fu anche responsabile della distruzione della città di Gil-Var-Delle, dopo la sua evocazione da parte del re Dro'Zel di Senchal. Questo massacro costrinse Sotha Sil, sollecitato da Almalexia, a recarsi a Coldharbour e indire una riunione con otto Principi Daedrici, Bal compreso. I termini esatti del patto sono sconosciuti alla maggior parte degli abitanti di Tamriel, ma i Daedra assicurarono che non avrebbero risposto a nessuna evocazione fino al termine della guerra fra Morrowind e l'Impero Reman.

La Fusione dei Piani Modifica

Quotebg2
"Con Ancore Oscure, Molag Bal abbassa la sua mano su Nirn."
―Scritta sulla confezione di TES Online
Dopo la caduta dell'Impero Reman, nel 2E 582, durante l'Interregnum, Molag Bal approfittò della distruzione causata dalla guerra per tentare di unire forzatamente Nirn e Coldharbour. Dopo aver inviato Mannimarco, un suo agente, ad ingannare l'Imperatore Varen Aquilarios facendogli utilizzare l'Amuleto dei Re in un rituale che scatenerà lo Scoppio di Anime, le barriere tra Nirn e l'Oblivion vennero indebolite, e Molag Bal diede inizio alla così detta Fusione dei Piani, iniziando a dispiegare macchinari noti come Ancore Oscure per trascinare Nirn all'interno di Coldharbour, nel tentativo di fondere insieme i due reami.

Il Senz'Anima, noto anche come il Vestige, insieme a Vanus Galerion, alla Gilda dei Guerrieri e alla Gilda dei Maghi, istituì una forza di invasione per tentare di penetrare a Coldharbour. Gli invasori tamrielici vennero anche aiutati da Meridia, che aprì le porte della Città Cava e gli permise di usarla come rifugio sicuro a Coldharbour.

Dopo aver distrutto il Grande Anello di Trazione e aver raccolto alleati in tutta Coldharbour, l'Armata di Meridia sferrò infine l'assalto finale alle Scale Infinite; Molag Bal venne quindi affrontato dalla stessa Meridia, permettendo a Vanus di far collassare il Vortice Planare tra Mundus e Coldharbour e sventando la Fusione dei Piani. A seguito della propria sconfitta, Molag Bal si ritirò a Dolore del Cuore, la fonte del suo potere a Coldharbour, e Aquilarios scelse quel momento per colpire. Grazie all'Amuleto dei Re, il Senz'Anima venne investito della benedizione degli Otto Divini, e riuscì a bandire Molag Bal nel Vuoto dal suo stesso reame. Bal perse così il controllo anche di tutte le anime mortali che aveva catturato, permettendole di tornare finalmente a Nirn.

Nelle Ere successive Modifica

Durante la Terza e la Quarta Era, Molag Bal non fece nessuna azione significativa nel Mundus, ma premiò l'Eroe di Daggerfall, il Nerevarine, l'Eroe di Kvatch e il Sangue di Drago con la sua mazza dopo che essi ebbero portato a termine le sue missioni.

Mazza Bal Skyrim

La Mazza di Molag bal come appare in The Elder Scrolls V: Skyrim

ArtefattiModifica

Mazza di Molag Bal Modifica

Vedi anche: Mazza di Molag Bal

Il suo artefatto tipico, ottenibile dopo aver completato le quest daedriche a lui associate, è una mazza incantata che raffigura la sua testa avente la capacità di assorbire l'anima dei nemici uccisi con essa, riferimento a lui stesso.

Missioni Modifica

In The Elder Scrolls II: Daggerfall Modifica

In The Elder Scrolls II: Daggerfall, un agente delle Blade ricevette la Mazza di Molag Bal in cambio dell'eliminazione di un mago eretico.

In The Elder Scrolls III: Morrowind Modifica

In The Elder Scrolls III: Morrowind, Molag Bal ordina al Nerevarine, dal suo santuario a Yansirramus, la morte di un Daedroth ribelle di nome Menta Na, un suo servitore che non sta adempiendo ai suoi doveri. Dopo essersi recati a Kora-Dur e aver ucciso Menta Na, la mazza viene ottenuta come ricompensa.

In The Elder Scrolls IV: Oblivion Modifica

In The Elder Scrolls IV: Oblivion, durante la Crisi dell'Oblivion, Molag Bal incaricò l'Eroe di Kvatch di istigare all'omicidio Melus Petilius, un pacifista locale; in questo caso, l'eroe dovrà convincere quel povero pacifista di Pelitius a ucciderlo con una certa “Mazza Maledetta” (che Molag Bal gli aveva prestato per la bisogna), venendo salvato all’ultimo momento dal Principe Daedrico, che lo riporta al santuario e gli dona, ancora una volta la sua mazza come ricompensa.

In The Elder Scrolls V: Skyrim Modifica

Vedi anche: La Casa degli Orrori

In The Elder Scrolls V: Skyrim, Molag Bal parla al giocatore durante la missione "La Casa degli Orrori" ottenuta a Markarth, in cui il Sangue di Drago dovrà catturare l'anima di un fedele sacerdote di Boethiah. Una volta fatto ciò, Bal gli consegnerà come premio la sua mazza.

CuriositàModifica

  • Molag Bal è doppiato da Christopher Corey Smith in Skyrim e da Malcolm McDowell in The Elder Scrolls Online.
  • Molag Bal sembra essere ispirato alle divinità pagane Moloch e Ba'al.
  • Il nome Molag Bal, in lingua Aldmeri e Dunmer, significa "Fuoco" (Molag) e "Pietra" (Bal). Meridia infatti si riferisce a lui come "Pietrafuoco".
  • Nella sua bossfight finale in The Elder Scrolls Online, Molag Bal avrà più di 6 milioni di punti vita, il che lo rende il nemico con più punti vita dell'intera serie.

Galleria Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.