FANDOM



Quotebg2
"Tu sei il Nerevarine. Tu sei il Prescelto. Non puoi fallire."
―Fantasmi dei falliti Nerevarine al Nerevarine[src]

DescrizioneModifica

Il Nerevarine, conosciuto anche come il Protettore di Morrowind, è la legittima reincarnazione di Indoril Nerevar, nonché il protagonista, interpretato dal giocatore, di The Elder Scrolls III: Morrowind e delle sue espansioni The Elder Scrolls III: Bloodmoon e The Elder Scrolls III: Tribunal.

ContestoModifica

Terminata la Battaglia della Montagna Rossa, sia come punizione per aver utilizzato gli Strumenti di Kagrenac sia per aver vigliaccamente assassinato Nerevar, Azura predisse che l'eroe sarebbe ritornato, per vendicarsi del Tribunale e riparare ai loro errori.

Negli anni seguenti, il Tempio del Tribunale perseguitò ferocemente coloro che credevano nel ritorno di Nerevar, e, poco a poco, tanto i misfatti del Tribunale quanto i culti che lo avevano preceduto cominciarono ad essere dimenticati. Nonostante le persecuzioni del tempio, numerosi Ashlanders continuarono a credere fiduciosi nel ritorno di Nerevar. Molte persone affermano di essere la reincarnazione dell'eroe, ma nessuno riuscì ad adempiere alla Profezia del Nerevarine.

Nel 3E 426 il Nerevarine, un prigioniero dalle incerte origini nato sotto un certo segno, venne inviato a Morrowind dall'Imperatore Uriel Septim VII, e toccò terra nella città portuale di Seyda Neen. Era intenzione del governo far arruolare il giovane nelle Blade e fargli adempiere alla Profezia del Nerevarine in modo che l'Impero ne trasse vantaggio.

I fatti di MorrowindModifica

Quotebg2
"Qui è dove scendi. Vieni con me."
―Guardia imperiale[src]
Arrivato a Seyda Neen, al prigioniero viene ordinato di consegnare un messaggio cifrato all'agente delle Blade Caius Cosades, contenente indicazioni sul suo ruolo e identità. Il suo obiettivo è di reperire informazioni sul Culto del Nerevarine,

sulla Sesta Casata e sui Sacerdoti Dissidenti, come punto di partenza per delineare l'identità del Nerevarine.

Durante la sua missione, il prigioniero incontra gli Ashlander della Tribù Urshilaku, che lo sottopongono a una serie di prove al termine delle quali lo proclameranno vero Nerevarine.

Le prove che il Nerevarine dovette affrontare sono le seguenti:

  • Un certo giorno, da incerti parenti rinasce l'Incarnazione di Luna e Stella. Questo si riferisce alla nascita del prigioniero un determinato giorno da genitori sconosciuti, e la prova viene superata in virtù della nascita del personaggio.
  • Né la Piaga né l'età possono ferirlo. La Maledizione della Carne gli passa avanti. Durante i suoi viaggi, il Nerevarine incontra Dagoth Gares, che lo maledice con la malattia del Corprus. Divayth Fyr rimuove i sintomi della malattia, sebbene essa rimanga, lasciando il Nerevarine senza età.
  • Nelle caverne oscure l'occhio di Azura vede. E fa brillare Luna-e-Stella. Su ordine di Sul-Matuul, il Nerevarine viaggia fino alla Caverna dell'Incarnato e recupera l'anello di Nerevar.
  • La voce di uno sconosciuto unisce le Casate. Tre sale lo chiamano Hortator. Di fronte alla crescente minaccia di Dagoth Ur, il Nerevarine convince i membri delle Casate Hlaalu, Redoran e Telvanni a proclamarlo hortator, un condottiero in grando di guidarli contro Dagoth Ur.
  • La mano di uno sconosciuto unisce i Velothi. Quattro tribù lo chiamano Nerevarine. In virtù dei successi nelle prove precedenti, le tribù Ahemmusa, Erabenimsun, Urshilaku e Zainab proclamano il prigioniero Nerevarine.
  • Onora il sangue della tribù non rimpianta. Divora i loro peccati e rinasce. Il Nerevarine sconfigge vari appartenenti alla Sesta Casata, fino a irrompere nelle loro cittadelle intorno alla Montagna Rossa e uccidendo lo stesso Dagoth Ur e la sua progenie di Vampiri di Cenere.
  • La sua misericordia libera i falsi dei maledetti, lega lo sconfitto, redime il folle. Durante la battaglia finale alla Montagna Rossa, il Nerevarine distrugge gli incantesimi Dwemer sul Cuore di Lorkhan, rendendo di nuovo mortali i membri del Tribunale; uccide quindi Almalexia che aveva a sua volta assassinato Sotha Sil.

DestinoModifica

In ulteriore adempimento della Profezia, il Nerevarine misteriosamente scomparve. Circolarono voci secondo cui nel 3E 433 l'eroe sarebbe partito per Akavir, e da allora nulla più si seppe di lui, ma ufficialmente il suo destino rimane sconosciuto.

CuriositàModifica

In The Elder Scrolls V: Dragonborn, Neloth sembra confermare che il Nerevarine sia un maschio.

ApparizioniModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.