FANDOM


DescrizioneModifica


Quotebg2
"Solo le teste coronate possono stringere veramente il Totem. Il primo ha ucciso, ma non ha ucciso un altro. Il secondo viene divorato dai suoi giovani. Il terzo ha reso uno schiavo e molti liberi. Il quarto e il quinto lottano per il fango. Il sesto reca una casa ai senzatetto. Il settimo governa tutti, ma non governa niente."
―Nulfaga[src]

Nulfaga fu una Regina Vedova di Daggerfall, talvolta chiamata la Strega Pazza. È la nonna dell'attuale Re di Daggerfall, ed è la sposa di Arslan II. Fu una potente mistica e negromante. Ebbe un drago famiglio di nome Skakmat.

StoriaModifica

Quando Sentinel dichiarò guerra a Daggerfall, in seguito alla sottomissione dell'isola di Betonia a quest'ultima, Nulfaga e Medora Direnni consigliarono a Re Lysandus di non intervenire. Entrambe le maghe predissero la morte del sovrano, ma Lysandus insistette per scendere in campo contro Sentinel. Nulfaga si ritirò nel castello di Shedungent, sui Monti Wrothgarian, lasciando che fosse il drago Skakmat a portarle notizie della guerra.

Per tentare di impedire la Battaglia del Campo di Cryngaine, Skakmat generò una nebbia magica che calò sui combattenti. Nonostante ciò, come era stato predetto, Lysandus cadde ucciso da una freccia di Sentinel. Nulfaga impazzì a causa di ciò, incolpando Medora della morte del figlio. Maledisse la Torre Direnni, imprigionandovi dentro la maga. Nonostante ciò, guidata dal nuovo re, Gothryd, Daggerfall vinse la guerra.

Nulfaga credette, erroneamente, che l'assassino del figlio Lysandus si trovasse sulla nave senza insegne proveniente dalla Città Imperiale. Tale nave, in realtà, trasportava un misterioso agente mandato dall'Imperatore Uriel Septim VII. Evocò, quindi, una spaventosa tempesta che inghiottisse e distruggessa la nave con tutti i suoi passeggeri.

Dopo che l'agente ebbe vendicato la morte di Lysandus, la memoria di Nulfaga venne più o meno ripristinata. Arrivò anche ad aiutare l'Agente nel completamento della missione finale, che ebbe per oggetto il Numidium. La strega profetizzò con accuratezza le identità di chi avrebbe governato l'automa nanico.

ApparizioniModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.