FANDOM


Lo Scoppio di Anime fu una serie di eventi che ebbe luogo nel 2E 578/579, circa quattro anni prima degli eventi di The Elder Scrolls Online. Furono le Antiche Pergamene stesse a chiamare la catastrofe in questo modo.

DescrizioneModifica

Strappo Soulburst

Lo strappo tra Mundus e Oblivion durante lo Scoppio di Anime

Lo Scoppio di Anime cominciò con un'esplosione di energia arcana, causata da Mannimarco nella Città Imperiale, che squarciò il velo fra i piani e separò le anime degli abitanti di Nirn dai loro corpi mortali. Il negromante Mannimarco ingannò Varen Aquilarios, il nuovo imperatore di Cyrodiil, inducendolo ad accendere i Fuochi del Drago. Mannimarco convinse il sovrano che, sebbene non fosse un Sangue di Drago come tutti i veri imperatori, se avessero lievemente modificato il rituale di incoronazione sarebbero stati capaci di accendere i Fuochi del Drago, e avrebbero convinto Akatosh a donare a Varen il sangue di un drago. Tuttavia, il negromante aveva corrotto l'Amuleto dei Re, facendo sì che, eseguendo il rituale, Varen rompesse il patto divino fra Akatosh e Alessia che proteggeva Nirn dalle forze dell'Oblivion. A questo punto, il negromante sfruttò il potere dell'Amuleto dei Re e dei Fuochi del Drago per creare uno strappo tra Mundus e Oblivion. Lo squarcio causò un'esplosione magica che si irradiò dalla Città Imperiale in ogni direzione. Lo scoppio ebbe terribili ripercussioni in ogni angolo di Nirn. Maghi morirono o impazzirono, disastri e catastrofi naturali sferzarono Tamriel, a Morrowind la Montagna Rossa eruttò, terremoti scossero Skyrim e tempeste spaventose devastarono le coste di Elsweyr e Valenwood. La costellazione del Serpente ricomparve nei cieli e crebbe così tanto che sembrò volesse divorare ogni altra costellazione. Nirn divenne vulnerabile alle forze dell'Oblivion, e i Daedra iniziarono ad apparire in quantità mai viste prima. Molag Bal, Principe Daedrico della Dominazione e maestro di Mannimarco, colse l'opportunità di separare le anime del Nirn dai loro ospiti per usarle come fonte di potere per la Fusione dei Piani, un tentativo di unire il suo reame di Coldharbour a Nirn.

La colpa dell'esplosione venne attribuita alla Gilda dei Maghi della Città Imperiale, che venne dunque espulsa dalla città per ordine del Consiglio degli Anziani. Il controllo dell'Università Arcana venne assegnato alla "Compagnia degli Anacoreti" (uno pseudonimo del Culto del Verme di Mannimarco).

ApparizioniModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.