FANDOM



Da non confondere con: La Sentinella

Quotebg2
"E mentre Yaghoub salpava verso il Destriero all'alba del diciassettesimo giorno di Secondo Seme, il suo guardiano gridò di aver avvistato un porto desiderabile. E Yaghoub, percependolo, acconsentì e disse: "Questo porto ci deve appartenere, quindi lo prenderemo per farlo nostro. E io gli do il nome di Sentinel, in onore di chi per primo l'ha veduto"."
―L'Azadiyeh Rivelato[src]

Sentinel è uno dei nove regni principali della provincia di Hammerfell, capitale della regione del Deserto Alik'r e della regione di Myrkwasa. Viene considerata la guardiana della Baia di Iliac, un porto sicuro del Mondo Occidentale attraverso le ere. E' stata la capitale moderna dell'Hammerfell fin dall'Interregnum e dalle Guerre di Tiber, ed è altresì la capitale della fazione degli Antenati.

DescrizioneModifica

GeografiaModifica

La città di Sentinel è la capitale dell'omonimo Regno, una delle realtà più importanti che si affacciano sulla Baia di Iliac. Il Regno è posizionato sulla costa nord-occidentale dell'Hammerfell, sul limite meridionale della Baia. Ad ovest di Sentinel si trova il Feudo di Myrkwasa, mentre a est, collocata fra altre nazioni, c'è la Contea di Ayasofya. All'interno del Regno vi sono alcuni insediamenti minori, come Oso-Ij e Zenotuza. Con il passare del tempo, il Regno di Sentinel estese i propri confini ben oltre la propria portata, occupando regioni dal Baronato di Abibon-Gora alla Contea di Satakalaam. La divinità locale è Arkay adorata in città e nelle vicinanze dall'Ordine di Arkay. L'ordine cavalleresco locale è l'Ordine della Candela, che ha protetto il regno per generazioni. Come nelle altre nazioni della Baia, la famiglia di vampiri predominante è il Clan Selenu.

Sentinel Illiac Bay

Posizione di Sentinel nella Baia di Iliac

Sentinel stessa è costruita sulla penisola settentrionale del Regno, e si affaccia sulla Baia. È abbastanza estesa, e pesantemente fortificata a est. Il Bazaar di Sentinel è posizionato nella parte inferiore della città, sotto il ponte che divide il Nord di Sentinel dal Sud. Il Bazaar è uno dei più grandi di questa sponda della Baia, e oltrepassa il Canale spingendosi fino alla periferia cittadina. Ad est del bazaar si trova la sezione orientale della baia di Sentinel, chiamata Banchina del Viandante. Sotto la città moderna si trovano le rovine della Sentinel antica, il Rifugio dei Fuorilegge. Il nord della città va dalla parte occidentale della baia alla Forgia. Piazza Sentinel è sita a nord del ponte, e ospita la Taverna delle Sorelle della Sabbia. Nel Sud della città si trovano le residenze nobiliari come Samuruik, il Palazzo di Sentinel costruito da Grandee Yaghoub durante l'Invasione Ra Gada.

TradizioniModifica

I Redguard di Sentinel celebrano la festività di Koomu Alezer'i l'11 di Ultimo Seme. Fu in questo giorno che Grandee Yaghoub scoprì Sentinel ed edificò la città moderna. I cittadini festeggiano questa ricorrenza mangiando i frutti di melograno che crescono in abbondanza sulla costa.

StoriaModifica

Prima EraModifica

Yaghoub il Navigatore; Fondazione di SentinelModifica

Durante la Prima Era, gli Yokudani del Ra Gada viaggiarono fino ai deserti dell'Hammerfell, cacciando i nativi della provincia e costringendoli a emigrare nel Reach Occidentale e nell'Ovest Coloviano. Molti guerrieri del Ra Gada attraversarono la regione, fondando insediamenti per la loro gente lungo tutta la Baia di Iliac. Yaghoub era un guerriero dell'isola di Akos Kasaz, la principale del continente di Yokuda.
Samuruik (Daggerfall)

Samuruik, il Palazzo di Sentinel

Veleggiò da Vecchia Hegathe alla Baia di Iliac doppiando il Capo Shira. Il 17 Secondo Seme, mentre puntavano verso Il Destriero, una Sentinella della nave di Yaghoub avvistò un porto riparato sulla costa settentrionale della moderna Myrkwasa, la posizione in cui si troverà l'attuale Sentinel. Yaghoub chiamò quell'area Sentinel in onore della persona che per prima vide quel luogo. L'accogliente baia, punteggiata di macchie di melograno, fichi e olivi, permise ai Ra Gada di sbarcare in sicurezza. La zona era allora abitata da Elfi alti, che vennero sconfitti e ridotti a fare da servi e scalpellini nella nuova città. Yaghoub ordinò la creazione del Samuruik, il Palazzo di Sentinel, ove prese dimora. In seguito, le Corone seguirono gli Antenati che si erano stabiliti a Sentinel, e fecero del Samuruik la loro base. Anche molti Na-Totambu si trasferirono a Sentinel, così come il resto degli Alik'r. Da quando la luna piena prese a profilarsi sui cancelli di Sentinel, la Luna Crescente divenne il simbolo della città.

Ordine di Diagna; Assedio di OrsiniumModifica

Nel 1E 948, il Regno di Sentinel ospitò l'Ordine di Diagna, sotto il comando di Gaiden Shinji, fondatore dell'Arena della Città Imperiale. Re Joile inviò un messaggio a Gaiden Shinji, facente riferimento ai recenti eventi riguardanti il Regno di Orsinium e i raid che avevano coinvolto la città di Wayrest e vari villaggi di pescatori. Con i poteri combinati di Daggerfall, Sentinel e dell'Ordine di Diagna, la battaglia per distruggere Orsinium poteva cominciare. Nel 1E 950, gli alleati iniziarono l'Assedio di Orsinium, concentrandosi sui bastioni della fortezza di Golkarr. Buona parte delle forze Redguard attaccarono la città fortificata di Orsinium, ma vennero poste sotto assedio anche altre roccaforti orchesche in tutta Wrothgar, come Fharun. Gaiden Shinji e l'Ordine di Diagna affrontarono il nemico con l'aiuto dei Cavalieri del Drago, l'ordine cavalleresco del Regno di Daggerfall. Lord Trystan del Drago e Shinji furono fieri alleati, considerandosi l'un l'altro compagni d'arme.

Caduta di Gaiden Shinji; Battaglia di Passo BangkoraiModifica

Re Joile aveva un piano ben più grande per quanto riguardava l'assedio di Orsinium. Non solo voleva distruggere il giovane regno emergente, ma bramava le regioni oltre la Bretonia Maggiore e le nazioni del Deserto Alik'r. Assoldò Mercedene, la Bestia del Reach, per aiutare i Cavalieri del Drago nel conflitto, pianificando allo stesso tempo la morte di Gaiden Shinji. Con uno stratagemma, Mercedene indusse i Figli Selvaggi, al comando di Baloth Zanna-Insanguinata, a combattere l'Ordine di Diagna nelle periferie di Orsinium. Shinji e Zanna-Insanguinata duellarono con eguale valore, ognuno complimentandosi per lo stile di combattimento dell'avversario. Per mantenere l'onorevolezza del duello, le fazioni contrapposte non intervennero, restando a distanza. Mercedene diede dunque l'ordine di assassinare entrambi i combattenti nel mezzo del duello, venendo poi abbattuta da un Cavaliere del Drago. L'Assedio di Orsinium durò trent'anni, concludendosi nel 1E 980. Come Joile aveva previsto, le forze di Sentinel ne uscirono pesantemente indebolite, e si ritirarono nella regione di Bangkorai, con l'intento di riorganizzarsi nel Deserto Alik'r. Fu al Passo Bangkorai che le forze di Daggerfall, guidate dallo stesso Joile, calarono su di loro all'improvviso. Il Cantante di Spada Makela Leki guidò la rappresaglia contro il re di Daggerfall, caricando le forze bretoni e spiccandogli la testa dal collo con Shehai, la Spada-Spirito. Mentre combatteva contro la sua gente, Leki venne gravemente ferita; si trascinò quindi su una roccia dove spirò.

Seconda EraModifica

Influenza Knahaten; Fahara'jad l'UsurpatoreModifica

Fin dalla Prima Era e per molti anni, il Regno di Sentinel rimase sotto il controllo degli Antenati. Durante i primi anni dell'Interregnum, la città-stato venne governata da Ramzi il Distratto, noto per essere stato uno dei sovrani più patetici della storia di Sentinel.
Sentinel (Arena)

Sentinel come appare in The Elder Scrolls: Arena

Nel 2E 560, l'Influenza Knahaten falcidiò le regioni meridionali e occidentali di Tamriel, spingendosi da Stormhold alla città-stato di Shornhelm. Il morbo colpì pesantemente Sentinel, e Ramzi interpretò ciò come una punizione divina per la sua incapacità. Quando sentì la morte avvicinarsi, si barricò nel Samuruik, ove morì solo, privo di cibo e di poteri. La piaga lasciò Sentinel nel caos, cosa di cui gli Antenati approfittarono. Nell'infuriare del conflitto, Fahara'jad di Antiphyllos salì al potere come Re di Sentinel, insieme a sua moglie Za-Rifah, il Fiore di Taneth. Molti accusarono Fahara'jad di essere un usurpatore, un falso capo, e molti membri delle Corone della regione lo ritennero inadatto a quel ruolo. Si dimostrò invece abile, consolidando il proprio potere aderendo all'Alleanza di Daggerfall, guidata dal Re dei Re Emeric di Wayrest.

Suturah la Mano Avvizzita; gli Ash'abahModifica

Nel corso del suo regno, Fahara'jad ebbe molti consiglieri e visir di palazzo. Suturah fu uno dei consiglieri peggiori ma anche, segretamente, un negromante, arte proibita nell'Hammerfell. Suturah era pazzo, ed uccise molti degli altri consiglieri, arrivando a pianificare l'omicidio dello stesso Fahara'jad. Il re riuscì però a sottrarsi alla sua stretta, e per sfuggire alla cattura Suturah fu costretto a fuggire a est, nel Feudo di Tigonus. Ivi, Suturah si unì al Culto del Verme Nero, ammassando un'armata di zombie chiamati Ra-Netu. Con questo esercito maledetto, Suturah invase il Regno di Sentinel. Le forze della città invocarono l'aiuto degli Ash'abah, all'epoca guidati da Marimah. Gli Ash'abah sono un gruppo nomade che venne esiliato dalla società Redguard perché si riteneva non trattassero i morti con la massima cura. Giacché tradizionalmente i Redguard non attaccano i morti, gli Ash'abah erano gli unici a poter affrontare l'esercito di Ra-Netu. Marimah uccise Suturah e lo seppellì nella Necropoli di Motalion. Nonostante avessero salvato la città, gli Ash'abah rimasero esiliati, e vissero il resto dei loro giorni nelle terre desolate di Myrkwasa.

La morte cala su Sentinel; i Custodi AnseiModifica

Nel corso dell'Interregnum, nel 2E 582, la Mano Avvizzita aveva acquisito potere nel Deserto Alik'r, diventando un pericolo per tutti i cittadini dell'Alleanza di Daggerfall. Grazie all'abbondanza di Ra-Netu nella Baia di Sentinel, la Mano Avvizzita evocò un'armata di questi non-morti e diede l'assalto al porto della città, avvalendosi anche di alcuni suoi membri già presenti a Sentinel. L'Alleanza fortunatamente intervenne, essendo già presente sui moli a seguito degli avvenimenti a Rivenspire. Il Vestige, un agente dell'Alleanza, sconfisse i negromanti al porto e salvò la zona. Mentre la notizia della vittoria si diffondeva in tutta Sentinel, il Vestige si incontrò con Fahara'jad per parlare della presenza della Mano Avvizzita in città. Agenti della Mano Avvizzita rapirono alcuni nobili e il Principe Azah, nascondendoli nelle grotte della spiaggia di Sentinel. Ciò avrebbe dovuto fungere da diversivo per accedere alla Cripta Impervia, ove si trovavano i Custodi Ansei. Entrati nella Cripta, gli uomini di Sentinel si resero conto che i Custodi erano stati rubati, spariti tra le sabbie del Deserto Alik'r. Fahara'jad assegnò al Vestige la missione di recuperare i Custodi e sconfiggere la Mano Avvizzita, indirizzandolo al campo di Morwha's Bounty per trovare gli Ash'abah.

Guerra civile dell'Hammerfell; Assedio di SentinelModifica

Molti anni erano passati dalla Guerra delle Alleanze e da quando l'uomo noto come Tiber Septim era salito al Trono di Rubino diventando Imperatore di Tamriel. Mentre l'Impero Septim conquistava le terre intorno, la Provincia dell'Hammerfell era in una situazione delicata. Le Corone avevano stabilito la propria roccaforte nella città-stato di Vecchia Hegathe, sita nelle zone occidentali del Khefrem. Il Re dei Re Thassad II prese la rischiosa decisione di spostare la capitale dell'Hammerfell da Hegathe a Sentinel, centro di potere degli Antenati, causando lo sgomento degli Antenati che abitavano il Regno. Thassad II resistette ai tentativi di invasione imperiale nonostante i regni a est fossero in rapido declino. Le cose volsero al peggio quando Thassad II venne avvelenato dagli Antenati, allora guidati dal Barone Volag. Scoppiò quindi la Guerra civile dell'Hammerfell, che spaccò ancora una volta la nazione. A guidare le Corone era il Principe A'Tor, figlio di Thassad II, che operò fuori dal Regno di Stros M'Kai, nel profondo del Mare Abeceano. Il conflitto iniziò con la Purga di Volag, durante la quale gli Antenati attaccarono la propria città, occupata dalle Corone, massacrando la popolazione inerme. Il Principe fu costretto a ritirarsi a Stros M'Kai, ove lo raggiunsero molte Corone lealiste. A'Tor tornò quindi ad Hammerfell, trucidando gli Antenati e lasciandosi dietro una scia di sangue e vendetta.

Riconciliazione fra le due fazioni; La Provincia Imperiale dell'HammerfellModifica

Rendendosi conto di stare perdendo la guerra, gli Antenati chiesero l'aiuto di Tiber Septim: il Terzo Impero entrava così nel conflitto, affrontando le Corone. L'Armata Septim era soverchiante, e sconfisse in breve tempo l'intera forza militare delle Corone.
Sentinel (Daggerfall)

L'aspetto di Sentinel in The Elder Scrolls II: Daggerfall

L'Esercito Septim stabilì quindi un Governo Provvisorio per ristabilire l'ordine in un Hammerfell devastato dalla guerra. Dopo aver cacciato le Corone da Sentinel, l'esercito imperiale lasciò il Governo Provvisorio nelle mani di Senecus Goddkey, che facilitò il ritorno al potefe degli Antenati mentre il Barone Volag sembrava essere scomparso dal conflitto. Goddkey si rivelò meno tirannico della sua controparte di Stros M'Kai, Amiel Richton, che aveva ordinato l'assassinio del Principe A'Tor. Goddkey face di Sentinel un luogo neutro ove i Re di Daggerfall e Wayrest avrebbero potuto incontrarsi e discutete dei propri affari. Dopo la morte di Richton per mano di Cyrus l'Inquieto, il Barone Volag ricomparve sulla scena, mettendo nuovamente sotto assedio Sentinel e cacciandone Goddkey e gli Imperiali. Iszara, il Barone Volag e Tiber Septim si recarono a Port Hunding e stipularono il Primo Trattato di Stros M'Kai, che trasformava ufficialmente l'Hammerfell in una Provincia Imperiale con Sentinel come capitale.

Terza EraModifica

Camoran l'Usurpatore; Battaglia delle Onde di FuocoModifica

Nel 3E 267, Camoran l'Usurpatore invase i regni dell'ovest di Tamriel, e avanzò nella Baia di Iliac dopo aver assediato le città-stato di Taneth e Rihad. La Baia era praticamente indifesa, a causa delle dispute intestine fra i regni principali. I Re di Sentinel e Wayrest erano in evidente difficoltà, mentre il Regno di Daggerfall era lacerato dalla lotta per il potere fra due pretendenti al trono. Neanche il Lord di Anticlere fu capace di contrastare la forza d'invasione, a causa di una malattia mortale che lo colpì. Solamente il Barone Othrok di Dwynnen riuscì a sconfiggere l'Usurpatore, con l'aiuto degli eserciti combinati di Phrygias, Kambria e Ykalon. La Battaglia delle Onde di Fuoco fu lo scontro che decretò la fine di Camoran l'Usurpatore. La forza navale che sconfisse l'Usurpatore viene considerata la più potente dell'intera storia tamrielica, comparabile solo alla flotta che, guidata da Uriel Septim V, tentò l'invasione di Akavir.

Sentinel durante il Simulacro ImperialeModifica

Durante il Simulacro Imperiale, dal 3E 389 al 3E 399, l'Imperatore Uriel Septim VII venne imprigionato insieme a Talin Warhaft nelle Lande Morte, il reame di Mehrunes Dagon, per mano del suo mago guerriero Jagar Tharn. Questi pianificò per mesi la propria presa del potere, e vi riuscì in dieci anni. Decise di spezzare la sua potentissima arma, il Bastone del Caos, in nove frammenti che poi nascose in tutta Tamriel, giacché quell'artefatto era il solo che avrebbe potuto salvare Uriel Septim e Warhaft dall'Oblivion. Un misterioso guerriero riuscì a sfuggire alle sue grinfie, e attraversò Tamriel in lungo e in largo per ritrovare tutti i frammenti del Bastone. L'eroe, noto come Campione Eterno, riassemblò lo strumento, e sconfisse Tharn nelle sale del Palazzo Imperiale. Durante la sua lunga missione di ricerca, il Campione giunse anche a Sentinel, allora sotto il controllo di Re Caacte.

La Triste Storia di Arthago; Il Terzo Principe di SentinelModifica

Per un po' di tempo, il Regno di Sentinel fu governato da Re Camaron e dalla Regina Akorithi, entrambi appartenenti alla fazione degli Antenati. Al loro primo figlio posero il nome di Arthago. Di salute assai cagionevole, Arthago era totalmente inadatto al combattimento. Sacerdoti e alchimisti provenienti da tutto l'Ovest di Tamriel venivano assiduamente chiamati per sanare le febbri e i malanni che colpivano di continuo il ragazzo. Camaron e Akorithi erano sempre più irritati dalle sue condizioni, e iniziarono a non mostrare più amore nei suoi confronti, quasi rinnegandolo come figlio. Uno dei suoi migliori amici, un sacerdote di Stendarr, affermò che Arthago avrebbe potuto divenire il primo re-studioso di Sentinel. Ma il destino volle diversamente: nel 3E 386, la coppia reale ebbe una figlia, Aubk'i, atletica e vitale, molto più adatta al trono rispetto al fratello maggiore. Otto anni dopo, nel 3E 392, i reali ebbero un terzo figlio, che chiamarono Greklith, che in Yoku significa Forte Re. Un anno dopo, alla coppia nacque l'ultimo figlio, Lhotun, che nella lingua di Yokuda significa Secondo Figlio (si ignorava, in questo modo, l'intera esistenza di Arthago). Le condizioni di Arthago peggiorarono, disgustando suo padre Camaron, che decise quindi di toglierlo di scena. Durante una passeggiata, Arthago venne catturato da alcuni uomini del re, nell'indifferenza della sua bambinaia. Venne legato e messo in un sacco, quindi portato in gran segreto lontano da Sentinel, in una località nota come Castel Faallem. Arthago non trovò via di fuga, in quanto a presidiare l'uscita era stata lasciata un'orda di non-morti; il ragazzo morì, così, solo e dimenticato nelle profondità del castello in rovina. Con la scomparsa di Arthago, Aubk'i fu legittimata a salire al trono di Sentinel, ma all'orizzonte si profilavano eventi che avrebbero cambiato totalmente la situazione.

Conflitti attraverso la Baia; La Guerra di BetoniaModifica

Nel 3E 403, l'isola di Betonia era governata da Lord Mogref, il quale chiese aiuto al re di Daggerfall, Lysandus, per ragioni economiche. La controversia riguardante Betonia sorse quando Re Camaron si fece forte di un trattato di due secoli prima per reclamare il possesso dell'isola per la città di Sentinel. La Guerra di Betonia ebbe così inizio, con il Regno di Daggerfall che ottenne inizialmente una devastante serie di vittorie. Lord K'avar di Sentinel era un veterano della Guerra di Betonia, e venne sfregiato da Lord Bridwell durante la Battaglia delle Scogliere. Dopo un certo periodo di tempo, Lord Graddock di Reich Gradkeep ospitò un incontro di pace, ove venne stipulato il Trattato di Reich Gradkeep. La redazione del trattato venne supervisionata dagli scribi di Daggerfall e da Vanech, un sacerdote di Kynareth. Quest'ultimo fece scrivere clausole che favorivano palesemente il Regno di Daggerfall, consegnandogli praticamente l'isola. Camaron, però, si accorse di questo tentativo segreto, e fece scoppiare la Rivolta di Reich Gradkeep, durante il quale persero la vita i leader della città.

Battaglia del Campo di Cryngaine; Morte di Re CamaronModifica

I regni di Sentinel e Daggerfall si scontrarono nuovamente al Campo di Cryngaine, nell'omonima battaglia. Nel corso della lotta, una nebbia densa e soffocante coprì il campo di battaglia. Era stata generata da Skakmat, il Drago famiglio di Nulfaga, per impedire la morte di Lysandus. Questi, tuttavia, venne colpito da una freccia vagante, e perì. La rabbia per la sua caduta rinvigorì le forze di Daggerfall, mentre il Principe Gothryd venne proclamato re. Lord Bridwell uccise Re Camaron, gettando le forze di Sentinel nello sgomento e costringendo Lord Oresme ad arrendersi. Con Betonia sotto il proprio controllo, Re Gothryd tentò di pacificare la Baia di Iliac sposando la Principessa Aubk'i di Sentinel. Con la morte di Camaron, la Regina Akorithi divenne sovrana a pieno titolo di Sentinel. Molti membri della corte ritennero che Aubk'i fosse, in effetti, più una prigioniera di guerra che l'attuale Regina di Daggerfall. Ora, in ogni caso, regnava la pace.

Sentinel durante la Curvatura Occidentale; K'avar il SerpenteModifica

Nel corso della Curvatura Occidentale, nel 3E 405, la Regina Akorithi regnava su Sentinel, insieme ai due figli Greklith e Lhotun. Akorithi si dimostrò una leader forte e decisa, talvolta addirittura tirannica con molti membri della Corte e semplici cittadini. Uno di questi cortigiani era Lord K'avar, veterano della Guerra di Betonia e comandante dell'Ordine della Candela. Lord K'avar si allontanò da Sentinel progettando un colpo di stato contro la Regina Akorithi. Un agente della Gilda dei Guerrieri fu però capace di scoprire il suo piano, e venne inviato dalla stessa Regina a catturarlo. Non si sa se l'agente abbia compiuto quest'ultima missione, ma Akorithi avrebbe presto udito nuovamente il nome di K'avar il Serpente.

Morte di Lord K'avar; Regina Akorithi in pericoloModifica

Tempo dopo, l'Agente venne chiamato ancora una volta alla Corte di Sentinel per eliminare definitivamente Lord K'avar. Le spie della città rivelarono che il cospiratore si era ritirato nella città-stato di Wayrest, oltre il Fiume Bjoulsae, per ottenere supporto nel suo tentativo di usurpazione.
Sentinel Map Online

Mappa della città in The Elder Scrolls Online

Nel duello finale, l'Agente sconfisse K'avar. Non è noto se sia effettivamente morto, ma il suo piano contro Sentinel e Akorithi era stato sventato. Nonostante il suo tradimento, la reputazione di K'avar fra gli abitanti di Sentinel e i suoi contributi alla città rimasero inalterati, soprattutto per il suo coraggio nella Guerra di Betonia e per aver guidato l'Ordine della Candela insieme a Lord Vhosek.

Lord K'avar non era l'unica persona a volere morta la Regina Akorithi. Era costei una governante spietata che si era creata nemici in tutta la Baia di Iliac, e moltissimi nobili avevano sete di vendetta nei suoi confronti. Venne salvata dall'assassinio da parte di un sicario Bretone grazie all'intervento di Allena Benoch, ex-Maestra della Gilda dei Guerrieri di Valenwood e futura leader della guardia personale di Uriel Septim VII. Akorithi rimase sul trono di Sentinel.

Sentinel e il Totem di Tiber SeptimModifica

Sotto il comando di Akorithi, l'influenza di Sentinel aumentò. Nello stesso periodo, un Agente di Uriel Septim VII entrò in possesso del Totem di Tiber Septim, un artefatto che dava a chi lo indossava, ma solo se aveva sangue reale nelle vene, il potere di controllare il Numidium. in un modo o nell'altro, Akorithi entrò in possesso del Totem. L'evento noto come Curvatura Occidentale ebbe inizio quando l'Agente attraversò la Croce Mantellana per recuperare il Mantella, nel tentativo di attivare il Numidium. La Curvatura generò diverse linee temporali, in una delle quali Akorithi otteneva il Totem e lo usava per portare la pace elevando Sentinel a unica nazione della Baia di Iliac. Tuttavia, un'anomalia nota come la Frattura del Drago fece sì che tutte le linee temporali generatesi si fondessero in una sola; il risultato fu che tutte le diverse possibilità si verificarono nello stesso tempo. Sentinel crebbe fino ad occupare tutto l'Iliac Meridionale. Vi furono inizialmente ventitré piccole regioni, che vennero in seguito divise fra quattro regni principali, fra i quali Sentinel.

Sentinel si espande nell'Iliac MeridionaleModifica

La Curvatura Occidentale durò circa un giotno, il 9 Gelata, ma in questo breve periodo i grandi Regni dell'Iliac inglobarono tutte le restanti piccole regioni. Sentinel, ancora governata da Akorithi, avanzò attraverso il Deserto Alik'r, giungendo fino al Baronato di Bergama. I guerrieri di Sentinel pianificarono un attacco a sorpresa, utilizzando una tempesta di sabbia come copertura. Quella stessa notte Castel Bergama veniva saccheggiato, e in poche ore Sentinel aveva esteso i propri domini nell'Iliac Meridionale fino alla Contea di Satakalaam. Akorithi continuò a regnare su Sentinel fino a quando non venne uccisa da un male sconosciuto. Giacché Arthago era morto e Aubk'i era Regina di Daggerfall, a salire al trono fu Greklith. Tuttavia, anch'egli morì di uno strano male, lasciando il regno al giovane Lhotun.

L'ascesa di Re Lhotun; Ingresso nel LhotunicoModifica

Lhotun approfittò della propria ascesa al trono per influenzare numerose attività politiche, che spaziavano dalle trattative diplomatiche alle campagne militari. La sua missione era mantenere unito il frammentato Regno di Sentinel, simpatizzante delle Corone, prima che gli Antenati prendessero il potere. Per mantenere la pace fra le due fazioni, il Re introdusse il Lhotunico, un'area grigia fra Corone e Antenati ove venivano rispettate le leggi e gli ideali imperiali ma venivano allo stesso tempo riverite le antiche tradizioni yokudane cui erano legate le Corone. Questo piano ottenne però l'effetto opposto, causando risentimento sia tra gli Antenati sia fra le Corone e la ribellione di vari membri di entrambe le fazioni.

Sollevazione contro il Re; Seconda Guerra Civile dell'HammerfellModifica

La prima importante personalità a ribellarsi alle azioni di Lhotun fu Clavilla, Regina del Regno di Taneth, in mano agli Antenati. Clavilla tentò di far revocare le licenze delle gilde indipendenti di Sentinel, adducendo la motivazione che il culto libero di Satakal sarebbe apparso come un'eresia agli occhi del Terzo Impero. Tuttavia, il suo piano fallì. Un nuovo tentativo di sabotare le azioni di Lothun venne portato da un Alto Sacerdote di Elinhir, Ayaan-si. Il sacerdote riunì le Vere Corone di Elinhir e Dragonstar per ribellarsi al Regno di Sentinel. L'Armata delle Corone ottenne importanti successi, riuscendo a catturare il Feudo di Totambu e a fare ripetute incursioni a Bergama e nel Deserto di Dak'fron. Con il passare del tempo, gli scontri si spostarono verso Totambu, che venne completamente circondato dalle forze di Lhotun. Non si conosce l'esito del conflitto, in quanto il devastante scoppio della Crisi dell'Oblivion del 3E 433 mise ogni altro conflitto in secondo piano.

Quarta EraModifica

La Persecuzione Thalmor; Notte del Fuoco VerdeModifica

Una delle conseguenze della Crisi dell'Oblivion fu l'ascesa al potere della fazione dei Thalmor, la cui forza eguagliò in breve tempo quella del Terzo Impero. Gli Elfi Alti del partito Thalmor erano integralisti e xenofobici, molto diversi dagli Altmer che abitavano le Isole Summerset sotto l'Impero Septim. Nel 4E 42, a seguito delle persecuzioni dei dissidenti politici di Alinor perpetrate dai Thalmor, molti Altmer lasciarono Summerset. Alcuni di essi chiesero asilo a Sentinel, ove presero dimora nel Quartiere dei Rifugiati. Il Quartiere fu però teatro di un violento scontro tra le due fazioni, che si attaccarono con magie di fuoco riducendo l'intera area a un cumulo di rovine fumanti. Quando la Legione Imperiale giunse sul posto, tutti i dissidenti Altmer erano morti. Il terribile evento viene tristemente ricordato come la Notte del Fuoco Verde.

La Grande Guerra; Il fronte dell'HammerfellModifica

Nel corso della Grande Guerra, nel 4E 173, il Regno degli Aldmeri avanzò verso Cyrodiil passando attraverso l'Hammerfell, e assaltando la città-stato di Hegathe, capitale delle Corone. Hegathe era una delle ultime città dell'Hammerfell meridionale ad essere rimasta sotto il controllo della Legione Imperiale. Le Corone non riuscirono a mantenere i propri possedimenti contro il Dominio, sebbene gli Antenati stessero scendendo da Sentinel in loro soccorso. Alla fine, la città di Hegathe venne ripresa dalla Legione Imperiale, ma il Dominio, guidato da Lady Arannelya, riuscì ad attraversare il Deserto Alik'r e penetrare nell'Ovest Coloviano. Prima di ciò, il Dominio aveva preso anche la città di Skaven, che era stata però riconquistata dalla Legione lasciando le forze del Dominio discretamente indebolite. Tuttavia, i Thalmor continuarono la propria avanzata nell'Ovest Coloviano, prendendo le città di Kvatch e Anvil. Corone e Antenati si riconciliarono, ed entrarono in guerra al fianco dell'Impero.

Eventi minoriModifica

  • 1E ? – I Ra Gada tentano da Sentinel di invadere la Provincia di High Rock, attaccando ripetutamente con grandi flotte per penetrare nell'area. Questo tentativo si rivelò inutile quando Peregrine Direnni utilizzò massicce ondate per spazzare via le navi Ra Gada e mettere fine al tentativo di invasione.
  • 1E 2703 – A seguito della Battaglia del Passo del Pale, parti dello sconfitto esercito Akaviri si diresse a ovest, in direzione della Baia di Iliac, ove attaccarono la popolazione e si integrarono nella cultura locale. Il Regno di Sentinel si scontrò con gli Akaviri in più occasioni, fino a che non vennero fermati a Daggerfall.
  • 2E ? – L'Osseous Crux viene portato dalle onde del Mare Abeceano sulle coste della città-stato di Hegathe, ove entrò in possesso della Gilda dei Maghi. Fatto delle ossa di una creatura sconosciuta, divenne uno dei più misteriosi segreti della Gilda. Venne in seguito spostato a Sentinel.

Nel giocoModifica

The Elder Scrolls: ArenaModifica

Quotebg2
"Stanco viaggiatore, stai entrando a Sentinel, la guardiana della Baia di Starfall. Scopri cosa significa essere sopravvissuti, perché fra i nemici siamo soli..."
―Descrizione nel gioco[src]

Sentinel è una delle città dell'Hammerfell, e una delle varie località che può scoprire il Campione Eterno. E' collegata a due insediamenti: a est di trova Lainlyn e a sudovest Chasetown. Vi è ambientata la prima missione della questline principale, Fuga dalla prigione.

The Elder Scrolls II: DaggerfallModifica

RegioneModifica

Sentinel è una regione costiera dell'Hammerfell, ove sorgono la città e il regno omonimi. L'area confina con varie nazioni, fra cui Myrkwasa a ovest, Ayasofya a est, l'Alik'r a sud e Antiphyllos a sudest. L'ordine cavalleresco di Sentinel è l'Ordine della Candela, guidato dai Lord K'avar e Vhosek. La famiglia vampirica locale è il Clan Selenu.

L'11 di Ultimo Seme si celebra la ricorrenza di Koomu Alezer'i, una festa di ringraziamento per il raccolto. Gli studiosi ritengono che in passato fosse solo una semplice festa di primavera.

CittàModifica

Sentinel è la capitale della regione omonima. E' sita su una penisola dell'Hammerfell che si estende all'interno della Baia di Iliac. E' una delle maggiori potenze della Baia, insieme a Daggerfall e Wayrest.

Sebbene più piccola di Daggerfall, la città è abbastanza grande. Negozi e taverne si trovano in ogni parte della città, e vi sono tre sale di altrettante gilde. La città ha lo stesso aspetto assolato del deserto circostante, e la sua stessa architettura ne riflette le forme. Gli edifici sono costruiti con le pietre trovate nel deserto, e sono per la maggior parte di forma squadrata; pochi hanno forme dolci o tondeggianti.

Sorge intorno alla sua cittadella, nota fra gli abitanti come "Samuruik", che si erge esattamente al centro della città. L'edificio è ottagonale, e possiede otto torrioni che escono dalle mura. Ogni torre termina con una cupola, a sua volta sormontata da una punta. Sotto la grande cupola centrale risiede la Regina Akorithi.

The Elder Scrolls OnlineModifica

Sentinel è una città che sorge ai limiti settentrionali del Deserto Alik'r. E' il maggiore porto e la capitale della Provincia dell'Hammerfell.

CuriositàModifica

  • Nelle prime fasi di sviluppo, Arena era stato concepito come un gioco basato su tornei, dove ogni città aveva la propria squadra di gladiatori. La squadra di Sentinel era conosciuta come i Portatori di Morte.

ApparizioniModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.