FANDOM



DescrizioneModifica

The Elder Scrolls III: Tribunal è la prima espansione di The Elder Scrolls III: Morrowind, ed è inclusa nella Game of the Year Edition insieme a Bloodmoon. E' ambientata nella città santa di Mournhold, la capitale di Morrowind, sita nella grande città di Almalexia. Il titolo si riferisce ai tre "Dei Viventi" di Morrowind, noti come il Tribunale.

CaratteristicheModifica

Invece di modificare direttamente il mondo di gioco originale, la città di Mournhold è raggiungibile solo tramite teletrasporto. Sebbene appaia simile alle altre città all'aria aperta del gioco originale, Mournhold ha più i caratteri di un'immensa stanza interna. Il giocatore non può levitare, quando si trova a Mournhold, poiché alzarsi in volo rivelerebbe che il "cielo" sopra la città non è altro che un soffitto. Se un giocatore oltrepassa le mura della città (usando magie o pergamene come la Scroll of Icarian Flight), scoprirà che Mournhold è circondata da un oceano senza fine. Gli altri distretti di Mournhold saranno assenti dall'oceano. Tale scelta è stata probabilmente fatta poiché il gioco originale includeva solo Vvardenfell; Mournhold, nella geografia di Tamriel, sorge nell'entroterra, a una considerevole distanza dall'isola.

L'aspetto più degno di nota di Tribunal è la modifica del sistema del diario di Morrowind. Nel gioco originale, il diario del giocatore poteva diventare estremamente lungo e di difficile consultazione. Tribunal permette al giocatore di organizzare il proprio diario in base alle missioni (invece che in ordine cronologico), potendo così individuare meglio le azioni da compiere per una missione specifica. Un'altra importante caratteristica dell'espansione è il Museo degli Artefatti. La proprietaria del museo si offrirà di acquistare alcuni artefatti in possesso del giocatore pagandoli la metà del loro valore (fino a 30000GoldIcon). Nessun altro negoziante ha una simile disponibilità di denaro. Il museo inizia con un solo artefatto (il Martello di Stendarr), per poi riempire progressivamente le teche mano a mano che il giocatore vende i propri artefatti.

TramaModifica

Una volta che Tribunal viene installato, la trama inizia non appena il giocatore va a dormire. Viene svegliato di soprassalto e attaccato da un assassino, che si rivelerà essere membro della Confraternita Oscura. Per scoprire di più a proposito della Confraternita, il giocatore deve avvertire una guardia qualsiasi, che lo reindirizzerà a un capitano di stanza a Ebonheart. Questi consiglierà al Nerevarine di recarsi a Mournhold, la capitale di Morrowind. Giunto in città, il giocatore deve individuare il leader della Confraternita Oscura e completare una serie di missioni secondarie per il nuovo Re Helseth e per la Dea Vivente Almalexia.

Almalexia Tribunal

Almalexia come appare in Tribunal.

Dopo il completamento di una delle missioni secondarie, un gruppo di creature meccaniche chiamate Fabbricanti attacca all'improvviso Plaza Brindisi Dorom. Le creature sbucano dalla statua al centro della piazza, e, a seguito del loro attacco, viene scoperto un passaggio segreto per una rovina Dwemer. Essendo le creature meccaniche, si sospetta che a scatenare l'attacco sia stato il solitario dio Sotha Sil. Il giocatore dovrà investigare fra le rovine e completare alcune missioni secondarie, al fine di ricostruire la leggendaria spada perduta di Nerevar, Trueflame. Ottenuta la spada, il giocatore viene inviato a Clockwork City con l'obiettivo di uccidere Sotha Sil.

Questo è possibile in quanto la storyline è ambientata dopo gli eventi della missione principale di Morrowind: il Cuore di Lorkhan è stato distrutto, e i tre Dei Viventi stanno tornando mortali. Il giocatore continua a esplorare le stanze di Clockwork City, arrivando infine davanti a Sotha Sil. Questi, però, giace morto, squartato e appeso ai suoi macchinari. Quando il giocatore prova ad uscire dalla stanza appare Almalexia, che rivela di aver ucciso Sotha Sil e aver scatenato gli attacchi su Mournhold, per ottenere maggiore potere e controllo sugli abitanti. Il Nerevarine, quindi, è costretto ad ucciderla, facendo poi ritorno a Mournhold.

Una volta che il giocatore esce dal tempio di Almalexia, gli appare il Principe Daedrico Azura, che gli spiega che il Cuore di Lorkhan ha fatto impazzire Almalexia, aumentandone a dismisura la sete di potere. I comuni mortali, secondo il Daedra, non possono diventare dei senza subire pesanti conseguenze. Terminata la missione principale di Tribunal, solo tre personaggi crederanno che Almalexia sia veramente morta; tutti gli altri non vorranno credere a quanto accaduto, e diverranno meno amichevoli se il giocatore continuerà a parlarne.

Distruggendo il Cuore di Lorkhan e uccidendo Almalexia, il giocatore continua ad adempiere alle profezie del Nerevarine, in particolare a quella riguardante la morte dell'ALMSIVI.

GalleriaModifica

CuriositàModifica

  • Con l'espansione diventano disponibili nuove armi e armature, come quelle delle Mani di Almalexia, la guardia personale della dea. E' possibile ottenerne un set completo al termine della missione "La Mano mancante".
  • Il combattimento contro Almalexia è ritenuto uno dei più impegnativi sia di Tribunal sia di Morrowind.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.