FANDOM


(Creata pagina con 'Tribunal <span class="editsection" style="font-size: x-small; font-weight: normal; float: none;">[[[The Elder Scrolls III: Morrowind|<u>modifica</u>]]]</span> ====Caratteristiche...')
 
(Caratteristiche [modifica])
Riga 6: Riga 6:
   
 
Lo sviluppo narrativo suggerisce una collocazione temporale successiva alla sconfitta di [[Dagoth Ur|<u>Dagoth Ur</u>]] - l'evento che conclude l'avventura principale di Morrowind - ma i dialoghi sono strutturati in modo tale da essere coerenti anche se l'espansione viene giocata per prima.
 
Lo sviluppo narrativo suggerisce una collocazione temporale successiva alla sconfitta di [[Dagoth Ur|<u>Dagoth Ur</u>]] - l'evento che conclude l'avventura principale di Morrowind - ma i dialoghi sono strutturati in modo tale da essere coerenti anche se l'espansione viene giocata per prima.
  +
  +
Trama <span class="editsection" style="font-size: x-small; font-weight: normal; float: none;">[[[The Elder Scrolls III: Morrowind|<u>modifica</u>]]]</span>
  +
  +
Il giocatore viene introdotto nell'espansione indagando sui motivi per cui è stato preso di mira dai sicari della Fratellanza Oscura. Scoprirà che questi assassini hanno il loro covo nella città di Mournhold a Tamriel e agiscono su commissione. Nella città si trova la reggia del re di Morrowind, Helseth Hlaalu, e il tempio/dimora di una delle tre divinità del Tribunale, Almalexia. I due potenti si contendono la lealtà del giocatore affidandogli una serie di missioni. Secondo l'usuale [[Gameplay|<u>gameplay</u>]] di Morrowind alcune quest ne precludono altre, senza tuttavia stravolgere la trama principale che rimane comunque accessibile; è inoltre presente un insieme di sottoquest opzionali (e trame secondarie) indipendenti dalla principale.
  +
  +
Completata una serie di quest secondarie, a metà dello svolgimento della trama principale, la città subisce un furioso attacco da parte di un gruppo di mostri biomeccanici (chiamati ''Fabricants''). Essi vengono riconosciuti da Almalexia come la creazione di un impazzito Sotha Sil, la terza divinità del Tribunale, che da molti anni vive isolato nella sua dimora fuori dal tempo chiamata Clockwork City.
  +
  +
La vicenda principale si focalizza, quindi, sulla ricerca, per conto della dea, della spada di fiamma di Nerevar. Il giocatore è stato infatti riconosciuto da Almalexia come il Nerevarine, la reincarnazione del suo amante di un tempo (anche se questo riconoscimento non muta lo svolgimento della quest base di Morrowind contro Dagoth Ur). Come Nerevarine potrà dunque recarsi a Clockwork City e usare la spada per sconfiggere Sotha Sil, ma solo per scoprire che in realtà costui è morto da tempo, ucciso dalla follia della stessa Almalexia. La dea ha causato gli attacchi alla città e ora il giocatore dovrà affrontarla in un mortale ultimo duello.
  +
  +
Vinto lo scontro, la daedra Azura appare al giocatore e gli rivela l'origine della malattia di Almalexia: è stata il frutto del prolungato utilizzo del cuore di Lorkhan (la fonte del potere divino del Tribunale) e del crescente terrore di perdere la propria autorità sui Dummer quando quel potere gli era stato reso inaccessibile da Dagoth Ur e non poteva più essere rinnovato.

Revisione delle 21:18, feb 27, 2012

Tribunal [[[The Elder Scrolls III: Morrowind|modifica]]]

Caratteristiche [[[The Elder Scrolls III: Morrowind|modifica]]]

Questa espansione aggiunge al gioco nuovi set di armi e armature, nuove creature, e una nuova area di gioco. Inoltre, il giornale delle quest include ora un indice che rende molto più semplice seguire lo sviluppo di ciascuna missione.

L'area di gioco è sostanzialmente limitata alla città di Mournhold e ai suoi sotterranei ed è collocata, nella geografia del gioco, nel vasto continente di Tamriel. Poiché il continente non è stato ricostruito, gli sviluppatori sono stati costretti a isolare la locazione cittadina, rendendola accessibile solo tramite teletrasporto (la cui necessità viene giustificata nella trama con la quarantena imposta all'isola di Vvanderfell per contenere il morbo della blight) e a impedire al giocatore l'utilizzo della levitazione che altrimenti permetterebbe di uscire dallo scenario.

Lo sviluppo narrativo suggerisce una collocazione temporale successiva alla sconfitta di Dagoth Ur - l'evento che conclude l'avventura principale di Morrowind - ma i dialoghi sono strutturati in modo tale da essere coerenti anche se l'espansione viene giocata per prima.

Trama [[[The Elder Scrolls III: Morrowind|modifica]]]

Il giocatore viene introdotto nell'espansione indagando sui motivi per cui è stato preso di mira dai sicari della Fratellanza Oscura. Scoprirà che questi assassini hanno il loro covo nella città di Mournhold a Tamriel e agiscono su commissione. Nella città si trova la reggia del re di Morrowind, Helseth Hlaalu, e il tempio/dimora di una delle tre divinità del Tribunale, Almalexia. I due potenti si contendono la lealtà del giocatore affidandogli una serie di missioni. Secondo l'usuale gameplay di Morrowind alcune quest ne precludono altre, senza tuttavia stravolgere la trama principale che rimane comunque accessibile; è inoltre presente un insieme di sottoquest opzionali (e trame secondarie) indipendenti dalla principale.

Completata una serie di quest secondarie, a metà dello svolgimento della trama principale, la città subisce un furioso attacco da parte di un gruppo di mostri biomeccanici (chiamati Fabricants). Essi vengono riconosciuti da Almalexia come la creazione di un impazzito Sotha Sil, la terza divinità del Tribunale, che da molti anni vive isolato nella sua dimora fuori dal tempo chiamata Clockwork City.

La vicenda principale si focalizza, quindi, sulla ricerca, per conto della dea, della spada di fiamma di Nerevar. Il giocatore è stato infatti riconosciuto da Almalexia come il Nerevarine, la reincarnazione del suo amante di un tempo (anche se questo riconoscimento non muta lo svolgimento della quest base di Morrowind contro Dagoth Ur). Come Nerevarine potrà dunque recarsi a Clockwork City e usare la spada per sconfiggere Sotha Sil, ma solo per scoprire che in realtà costui è morto da tempo, ucciso dalla follia della stessa Almalexia. La dea ha causato gli attacchi alla città e ora il giocatore dovrà affrontarla in un mortale ultimo duello.

Vinto lo scontro, la daedra Azura appare al giocatore e gli rivela l'origine della malattia di Almalexia: è stata il frutto del prolungato utilizzo del cuore di Lorkhan (la fonte del potere divino del Tribunale) e del crescente terrore di perdere la propria autorità sui Dummer quando quel potere gli era stato reso inaccessibile da Dagoth Ur e non poteva più essere rinnovato.

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.