FANDOM


Per altri usi, vedi Summerset


Quotebg2
"Per la prima volta nella storia, i da lungo chiusi confini di Summerset si aprono agli stranieri per decreto della Regina Ayrenn. Ma l'oscurità incombe sulla patria ancestrale degli Elfi Alti, e si sussurra che seguaci dei Daedra si stiano organizzando nell'ombra. Raduna i tuoi alleati, coraggioso campione. Summerset attende."
―Descrizione ufficiale

DescrizioneModifica

The Elder Scrolls Online: Summerset è il secondo capitolo di The Elder Scrolls Online. Venne rilasciato il 21 Maggio 2018 per PC e Mac, e il 5 Giugno 2018 per PlayStation 4 e Xbox One. L'espansione è ambientata nelle Isole Summerset, più precisamente sull'Isola di Summerset e sulla mistica Artaeum[2][3]. Questa espansione può essere acquistata solo con denaro reale, quindi non Corone, e non è automaticamente disponibile per i membri di ESO Plus. I giocatori che pre-acquistarono il gioco ebbero accesso al Senche Incubo, una esclusiva cavalcatura. ZeniMax rilasciò l'espansione sul Public Test Server il 15 Aprile 2018[1].

Nuove caratteristicheModifica

Posizioni principaliModifica

Articolo principale: Summerset (Online)

Personaggi principaliModifica

Articolo principale: Personaggi (Summerset)

Collector's EditionModifica

Summerset Collector's Edition

La Collector's Edition.

La Collector's Edition di The Elder Scrolls Online: Summerset comprende:

  • Una custodia metallica per il disco in edizione limitata;
  • Una copia fisica del Diario di Razum-dar, compendio della lore di Summerset;
  • Una mappa della regione di Summerset;
  • Una statuetta di Mephala alta 12".

Le caratteristiche in gioco includono:

  • Il destriero Spettro Ombra di Sangue, un cavallo spettrale corazzato;
  • Lo stile di abbigliamento Divine Prosecution;
  • Il Pulcino di grifone domestico;
  • Il Talismano di Divinazione Psijic, un amuleto che fornisce nuovi incantesimi al giocatore;
  • Tre nuove emote (Faccia felice, Faccia triste, Ta-dah).

SviluppoModifica

Nel corso di un'intervista rilasciata a UESP, Matt Firor dichiarò quanto segue, in merito alle scelte estetiche fatte durante lo sviluppo dell'espansione:

"Sì, se pensi alle differenze fra Morrowind e Summerset, non avevamo capito di muoverci in questa direzione, ma inconsciamente ce ne rendevamo conto. Morrowind è nella parte nordorientale della mappa, è abitata dagli Elfi scuri, è aliena, è diversa. Summerset è praticamente all'opposto: nel sudovest, è profondamente fantasy, è luminosa e felice – almeno in superficie. La percezione è tutto, è semplicemente diversa. Non dico che sembra un gioco differente, ma le sensazioni sono molto diverse se hai la possibilità di giocarci. Vedrai – tutto è luminoso e felice, almeno fino a quando non scavi sotto la superficie di alcuni pollici e scopri l'inferno"[4].

Quando venne intervistato dall'Elder Scrolls Portal diede una risposta simile:

"Belle domande. Allora, quando facemmo Morrowind, Vvardenfell era a nord-est, giusto? Allora abbiamo voluto creare l'opposto di Vvardenfell. Summerset è a sud-ovest, quindi è l'esatto opposto. Vvardenfell è aliena, scura, folle e strana, e volevamo fare un cambiamento radicale, quindi l'abbiamo creata profondamente fantasy, molto attraente visivamente, fantasy contro aliena. Questo è il motivo. Ed è forte"[5].


VideoModifica

GalleriaModifica

PromozionaliModifica

GameplayModifica

RiferimentiModifica

  1. 1,0 1,1 ESO: Summerset sta arrivando sul PTS!
  2. Annuncio di ESO: Summerset
  3. Edizioni e ricompense per il pre-acquisto di ESO: Summerset
  4. UESP's PAX Interview with Matt Firor
  5. Elder Scrolls Portal's Interview with Matt Firor
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.